Utente 192XXX
Buongiorno,
vi scrivo per avere un consulto su come procedere per affrontare un problema al mio testicolo sx.
Un pò di anamnesi:
Tutto è iniziato a 5 o 6 anni,quando sono stato operato per la torsione dell' Idatide del Morgagni al testicolo sx.
Durante l'adolescenza tutto ok fino a quando, verso i 17 anni, mi è stato diagnosticato un varicocele di III/IV grado al testicolo sinistro operato alla fine del 2004 con conseguente controllo con uno spermiogramma qualche mese dopo che riscontrava un piccolo miglioramento dall' esame precedente all' operazione.
Tre anni dopo, ho fatto un controllo ed è risultata una ciste del diametro di 7/8 mm all' epididimo sx che ho controllato del tempo (ultimo controllo settimana scorsa) che ne conferma la presenza e dimensione che negli anni è rimasta invariata.
Durante quast' ultimo controllo, però, il medico che ha effettuato l'ecografia, mi comunica la presenza di un varicocele recidivo di I/II grado ai limiti clinici e per questo effettuerò ecocolordoppler nei prossimi giorni per valutare l'effettivo grado e gravità della recidiva.
A quasto punto, avendo quasi 26 anni, mi incomincio a porre il problema che questo varicocele recidivo possa compromettere la mia fertilità e la possibilità di rendere più difficile la possibilità di avere figli.
Per questo vi riporto qui di seguito il risultato dell' ultimo spermiogramma eseguito a dicembre 2009 (che a questo punto voglio effettuare nuovamente a breve e compararlo con il seguente):
CARATTERI GENERALI DELLO SPERMA:
Astinenza = 3 gg
Volume = 4 ml - valori rif. 2,0-4,5
Coaguli = assenti
Tempo di fluidificazione = normale entro 20 min.
Ph = 7 – valori rif. 6,4-8,0
Colore = grigiastro
Viscosità = normale
Lunghezza filamento = 0 cm
Numero spermatozoi = 105.8 milioni/ml
Numero spermatozoi nell eiaculato = 423,14 milioni/eiaculato
Cellule rotonde = 0,00 milioni /ml
Leucociti = 118 migliaia/ml
Vitalità = 79% - valori rif. 75-100
MOTILITA’ DELLO SPERMA:
Progressiva rettilinea a 60 min.= 1% *** valori rif. 25-100
Progressiva non rettilinea a 60 min. = 23%
Motilità rettilinea totale a 60 min. = 24% *** valori rif. 50-100
“in situ” a 60 min. = 35%
Immobili a 60 min. = 41%
Motilità totale a 60 min. =59%
Progressiva rettilinea a 120 min. =0%
Progressiva non rettilinea a 120 min. = 2%
“in situ” a 120 min. = 35%
Immobili a 120 min. = 43%
Motilità Totale a 120 min. = 57%
MORFOLOGIA SPERMATOZOI:
Forme normali = 26% *** valori rif. 30-100
Forme patologiche = 74%
CONCLUZIONI DIAGNOSTICHE: ASTENOZOOSPERMIA E TERATOZOOSPERMIA
A questo punto chiedo se la situazione debba farmi preoccupare.Ritiene che questo varicocele recidivo possa aggravare la situazione?Il mio curante che ha visto lo spermiogramma sopra citato mi ha comunicato a suo tempo di non preoccuparmi poichè il numero di spermatozoi totale è molto elevato e in valore assoluto non c'è da preoccuparsi.E' vero?Come posso affronatre clinicamente la cosa?ci sono rimedi per migliorare?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' paradossale che,con una torsione testicolare,una varicocelectomia pregresse,con probabile recidiva e con uno spermiogramma che evidenzia una severa astenospermia,non sia seguito da un andrologo esperto . Il quadro clnico e la strategia terapeutica non possono essere valutati dalla semplice valutazione di numeri e percentuali.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

grazie per la risposta.
mi consiglia di essere seguito da un andrologo esperto quindi?
la situazione vista la sua risposta mi sembra parecchio grave vero?
Non è vero quindi quello che mi ha detto il mio curante?
...se forse avessi avuto un parere come il suo prima avrei potuto fare qualcosa senza aspettare del tempo dato che è passato oltre un anno dallo spermiogramma che le ho sopra descritto...
cosa mi consiglia di fare? quali sono i passi da seguire?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non si fasci la testa prima di...Si limiti a prenotare una visita andrologica con serenita' e fiducia.E' importante,a questo punto,seguire un percorso rigoroso.Cordiaita'.
[#4] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottore,
grazie per la sua risposta.
oggi pomeriggio farò l'ecocolordoppler per identificare il grado di gravità della recidiva del varicocele e poi eseguirò nuovamente uno spermiogramma aggiornato.

Ho sentito proprio questa mattina uno specialista urologo conoscente di famiglia che mi ha detto che nello spermiogramma andrà valutata la percentuale delle forme patologiche nel loro dettaglio capendo se riguardano la testa o altro e questo sarà determinante per decidere se operare nuovamente il varicocele ma non con legatura come il mio primo intervento ma con scleroembolizzazione locale. (spero di aver capito bene)...
In particolare mi ha detto che se la percentuale delle forme patologiche riguarderà per più del 50% la testa degli spermatozoi allora bisognerà agire altrimenti solo monitorare la cosa. E' vero?
per quanto riguarda la astenozoospermia quale è il rimedio per far si che la percentuale di progressiva rettilinea aumenti?
Quando lei dice "seguire un percorso rigoroso" cosa intende?
quanto mi è stato specificato e' un buon consiglio/iter da seguire?
Grazie e saluti.
[#5] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno,
mi sembra di aver capito che lo spermiogramma che dovrò effettuare deve essere completo di test di capacitazione.
si chiama cosi?
c'è altro da far specificare prima dell' esecuzione dell' esame?
grazie
[#6] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera,
Ho effettuato nuovamente uno spermiogramma con il seguente esito:
volume 3 ml
coaguli assenti
ph 8
numero spermatozoi: 118 milioni/ml
numero spermatozoi: 354 milioni/eiaculato
cellule rotonde: 0,102 milioni/ml
cellule rotonde/spermatozoi: 0,09%
emazie: assenti
leucociti: 435 migliaia/ml
granuli: assenti
cellule di sfaldamento: assenti
agglutinazione: presenti
Vitalità: 89%
MOTILITA':
progressiva rapida a 60 min: 0%***
progressiva a 60 min.: 0%
non progressiva a 60 min.: 30%
assente a 60 min.: 70%
motilità totale a 60 min.: 30%
motilita progressiva totale a 60 min: 0%*
MORFOLOGIA:
macrocefali: 4%
microcefali: 4%
testa vacuolata: 4%
anomalie dell' acrosoma: 42%
testa allungata: 40%
teste doppie: 0%
immaturi: 6%
coda arrotolata:0%
code doppie: 0%
forme tipiche: 0%***
forme atipiche: 100%
conclusioni:
ASTENOZOOSPERMIA - TERATOZOOSPERMIA

la situazione mi pare molto grave e peggiorata rispetto al precedente controllo
cosa posso fare?
a chi mi devo rivolgere? Andrologo? Urologo?
mi consigliate a milano e provincia dove potermi rivolgere?
correggendo il varicocele recidivo la situazione potrebbe migliorare?
la ciste all epididimo può influire sulla produzione degli spermatozoi?
grazie infinite e buona serata
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...consulti un androlog con esperienze certificate nel campo della biologia della riproduzione,che potra',anche trovare tra gli specialisti che aderiscono a questo Forum.La ciste non influenza,in genere,la qualita' del seme.Cordialita'.
[#8] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

grazie per il consiglio. Devo assolutamente ed al più presto rivolgermi ad un andrologo esperto.
secondo lei la situazione può essere recuperabile/migliorabile?
la completa anomalia nelle forme e la nulla motilità può essere migliorata?
spero in una risposta che mi lasci speranza....
grazie mille
[#9] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

sono stato dall'urologo/andrologo specializzato nella riproduzione umana.
Dopo avermi visitato e visto il mio spermiogramma mi ha prescritto un decongestionante prostatico (IDIPROST) da prendere per tre mesi e poi ripetere lo spermiogramma e contestualmente i dosaggi ormonali di FSH, LH, testosterone ecc. per verificare se le anomalie di forma e motilità possono essere dovute alla lieve ipertrofia prostatica (caratterizzata da piccole perdite trasparenti al mattino da qualche tempo).
spero che sia efficace e che sia tutto dovuto a questo.

Ho letto inoltre in internet relativamente ad alcune sostanze che aiutano a migliorare lo sperma (arginina, carnitina, zinco, vitamina b12, coenzima q10 ecc) è vero?
cosa mi dice di questo prodotto del quale le segnalo qui di seguito il link?
http://www.salovit.it/
può essere d'aiuto?

grazie anticipatamente.
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...gli spermatozoi sono veicolati dal liquido seminale prodotto per circa il 50% dalla prostata.Conviene,quindi,decongestionare la ghiandola e poi fare il punto della situazione.Cordialita'.
[#11] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la tempestiva risposta,
lei crede che la terapia con IDIPROST possa essere quella adeguata?
Il farmaco è efficare per la sua esperienza?
cosa mi dice in merito ad arginina, carnitina, zinco, vitamina b12, coenzima q10 ecc?
grazie infinite
[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la terapia prescritta ha un senso.Quella da Lei proposta,al momento,non lo ha.Cordialità
[#13] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Ok, grazie dottore.
Per la sua esperienza, con una situazione spermatica di questo tipo, è possibile un concepimento naturale?
Ci sono delle possibilità che la situazione migliori?
grazie e saluti.
[#14] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la fecondazione,naturale e/o assistita e' certamente possibile e le terapie che farà tenderanno ad ottimizzarne il potenziale di fertilita'.Cordialita'
[#15] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,
dice davvero? nonostante non esistano forme normali nel mio spermiogramma è possibile?
non lo dice solo per tranquillizzarmi vero?

Grazie infinite.
Cordiali saluti.
[#16] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Gentile lettore,

il suo percorso clinico richiede di necessità una valutazione andrologica e non urologica, dal momento che le motivazioni per giustificare l'asteno-teratospermia possono essere varie e soprattutto anche Extra-testicolari.

il consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista Andrologo che si occupa di infertilità, questo perchè nel suo liquido seminali una percentuale di normoconformati pari a 0% in presenza di deficit di motilità e di un numero Normale, deve far pensare a qualcosa che sfugge: errore tecnico nella lettura seminale?? varicocele/non varicocele.

e in ultimo....deve ponderare il suo potenziale di fertilità con quello della sua compagna...tutto il resto è solo pura erudizione..


a presto
[#17] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno Dr. Colpi,

mi rendo conto e sono d'accordo con le sue osservazioni. Le mie domande erano per capire se fasciarsi la testa oppure poter sperare nel futuro.
Ripeterò sicuramente nuovamente lo spermiopgramma presso un'altra struttura più specializzata e vedremo se ci saranno differenze.
Mi sono già recato in un centro specializzato nei problemi di infertilità a Milano (centro privato) dove sono stato visitato da Urologo/Andrologo che ha riscontrato una prostatosi quale causa delle alterazioni di forma e motilità dei miei spermatozoi.
Per ora devo decongestionare la prostata (3 mesi di cura con idiprost) e poi ripetere lo spermiogramma con esame sangue per dosaggi ormonali.
Non ho purtroppo il carattere per attendere, affronto sempre tutto di petto e subito, non so prendere con la giusta razionalità le cose ed essendo molto ansioso temo che tra tre mesi la situazione sarà uguale.
Per quanto riguarda il varicocele ho una lieve recidiva di I grado che per il momento non è stata considerata ma che verrà valutata tra qualche mese nel caso in cui la prostatosi rientri e lo spermiogramma presenti ancora anomalie gravi.
Insomma, la strada intrapresa non è semplice e sicuramente mette un pochino alla prova la serenità interiore di chi ha dei progetti familiari futuri.

Sopra scrive che le motivazioni dell'asteno-teratospermia possono anche essere extra-testicolari; cosa intende?
quali possono essere altri fattori determinanti? Alimentazione?stress?sedentarietà?

grazie anticipatamente.
saluti.
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
lo stile di vita inteso come fonti di calore a livello inguinale: PC sulle gambe, saune e bagni caldi ripetuti....


prosegua i consigli già dati..
a presto
[#19] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Ok, menomale che ci sono un po di ferie davanti in modo da potersi rilassare, cercare di non pensare troppo alla cosa e svagarsi.
Seguo scrupolosamente i consigli dati ad anche i suoi qui sopra.

grazie mille.
saluti.
[#20] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

torno a farmi sentire perchè i problemi non vengono mai da soli....purtroppo...
Successivamente alla visita andrologica della scorsa settimana dove è risultata una congestione prostatica (terapia con idiprost per 3 mesi e successiva rivalutazione del liquido seminale) è incominciato un dolore fastidioso al testicolo sinistro che è comunque palpabile, non gonfio, di normali dimensioni e colore.
Ho contattato telefonicamente il giorno dopo il medico che mi ha visitato che mi ha consigliato di apporre un po di ghiaccio e mettere delle supposte di topster per 5 giorni e vedere come andava la situazione...dopodichè avrei dovuto fare un ecografia per valutare la situazione...
bene...5 giorni sono passati ma il dolore no... persiste...quasta mattina mi sono allora recato a fare un ecocolordoppler scrotale con il seguente risultato:

"Didimi bilateralmente in sede fisiologica di dimensioni normali per l'età del paziente.
ben identificabili le strutture vascolari convergenti verso il mediastinum testis.
l'epididimo appare indenne da patologia a dx; a sx si reperta cisti polare superiore di 11x7 mm di diametro CON EDEMA DIFFUSO DELLO STESSO COME DA FLOGOSI e controlateralmente sempre al polo superiore di 4 mm"

Ne concludo che c'è una bella infiammazione dell' epididimo.

Ah, dimenticavo, esame urine di un mese e mezzo fa e spermiocoltura di 10 giorni fa entrambi negativi...

Ora, purtroppo, non ho la possibilità di sentire il mio andrologo poichè in ferie e non so come affrontare questa complicanza che credo sia dovuta alla prostata.

devo prendere degli antinfiammatori? vado avanti con IDIPROST, ghiaccio la sera, TOPSTER supposte e attendo?
il dolore è sopportabile ma fastidioso.

cosa posso fare?

grazie e saluti







[#21] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

le consiglio di farsi valutare dal medico di base altrimenti presso l'ospedale più vicino a lei.

distinti saluti
[#22] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
ok, proverò dal mio medico di base.
domande:
1. può questo "EDEMA DIFFUSO" all' epididimo sx che interessa il deferente essere causato dall' infiammazione prostatica?
2. devo astenermi dai rapporti con la mia partner e tenere il tutto a riposo?

grazie mille e saluti.
[#23] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Altra domanda:
3. devo ripetere esame colturale delle urine ed eventualmente tampone uretrale o spermiocoltura ora che c'è una "fase acuta" del problema?

grazie ancora.
cordiali saluti.
[#24] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
dalla visita che potrà fare il medico, si potrà capire la reale pertinenza col la prostata e l'indicazione alla terapia antibiotica.

in sede di visita valuterà se effettuare esami colturali

cordialità
[#25] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
cosa ne dice invece dei rapporti sessuali? mi devo astenere per non aumentare l'infiammazione?

grazie mille.
saluti
[#26] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

il problema di flogosi di luglio si è risolto fortunatamente con dell' antibiotico ed antinfiammatorio.

a seguito di un controllo mi sono stati prescritti dal mio andrologo gli esami del sangue con controllo delle gonadotropine LH, FSH, testosterone, prolattina, FT3, FT4 e cortisolo.

ho ritirato gli esiti e questo è il risultato:

FSH : 5,1 mU/mL
LH: 2,6 mU/mL
PROLATTINA: 5,5 ng/mL
FT3: 2,74 pg/mL
FT4: 1,15 ng/dL
CORTISOLO: 90 ng/mL
TESTOSTERONE: 2,53 ng/mL ****

come potrete notare il risultato del testosterone è sotto i valori di riferimento (2,8 - 8,00).
Può essere questa una causa dell' alterazione della morfologia e motilità riscontrata nel mio spermiogramma (che riporto nuovamente qui sotto)?

volume 3 ml
coaguli assenti
ph 8
numero spermatozoi: 118 milioni/ml
numero spermatozoi: 354 milioni/eiaculato
cellule rotonde: 0,102 milioni/ml
cellule rotonde/spermatozoi: 0,09%
emazie: assenti
leucociti: 435 migliaia/ml
granuli: assenti
cellule di sfaldamento: assenti
agglutinazione: presenti
Vitalità: 89%
MOTILITA':
progressiva rapida a 60 min: 0%***
progressiva a 60 min.: 0%
non progressiva a 60 min.: 30%
assente a 60 min.: 70%
motilità totale a 60 min.: 30%
motilita progressiva totale a 60 min: 0%*
MORFOLOGIA:
macrocefali: 4%
microcefali: 4%
testa vacuolata: 4%
anomalie dell' acrosoma: 42%
testa allungata: 40%
teste doppie: 0%
immaturi: 6%
coda arrotolata:0%
code doppie: 0%
forme tipiche: 0%***
forme atipiche: 100%
conclusioni:
ASTENOZOOSPERMIA - TERATOZOOSPERMIA

se esiste una correlazione, c'è anche una possibile "cura" per riportare il livello di testosterone ad un indice adeguato per un maschio di 26 anni?

grazie e saluti.



[#27] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se avesse una ipotestosteronemia,non potrebbe avere uno spermiogramma cosi' ricco quantitativamente.Quando alla motilita' ed alle forme anomale,non c'e' alcun rapporto con il testosterone.Segua i consigli dello specialista reale e non virtuale.Cordialita'.
[#28] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la secrezione pulsatile del testosterone fa brutti scherzi....è opportuno che ripeta il prelievo.

e se fosse vero che è basso avrebbe ben poco nel liquido seminale.

di certo la morfologia è alterata.

è necessaria una valutazione specialistica.

cordialità
[#29] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

Grazie per la sua risposta Dr. Colpi.
Non capisco la sua frase:

"e se fosse vero che è basso avrebbe ben poco nel liquido seminale"

avrei ben poco di cosa?

La morfologia è migliorabile?
Mi hanno detto che il valore dell' FSH sotto 8,00 mU/mL circa può essere da valutare. E' vero?

Grazie e saluti.
[#30] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

come promesso vi aggiorno sul nuovo spermiogramma effettuato presso Il centro di sterilità di coppia Regina Elena di Milano.
qui di seguito l'esito:

astinenza: 4 giorni
viscosità: normale
tipo eiaculato: completo
liquefazione: completa

PH: 8,0

volume: 2,6 ml

densità spermatozoi: 84,0 milioni/ml

numero tot. spermatozoi: 218,4 milioni

mobilità totale: 49%
mobilità progressiva rapida(R): 2%
mobilità progressiva lenta(L): 41%

n. tot. spermatozoi mobili progressivi: 93,9 milioni

forme fisiologiche: 7%
anomalie testa: 72%
anomalile collo: 19%
anomalie coda: 2%

agglutinazioni: presenti*

cellule rotonde: 1 milioni/ml linea germinale

test vitalità all' eosina: 65%

TEST DI CAPACITAZIONE DI 1 ML DI LIQUIDO SEMINALE:
(metodica gradienti)

spermatozoi recuperati: 12,0 milioni
mobilità totale: 98%
mobilità progressiva rapida: 42%
mobilità progressiva lenta: 56%

num spermatozoi mobili progressivi recuperati: 11,7 milioni

osservazioni:
anomalile collo: angolati

1. attendo commenti in merito a quanto sopra.
2. A questo punto posso stare un po più tranquillo?
3. Il risultato è accettabile per un possibile concepimento naturale?
4. La presenza di agglutinazioni ha qualche significato? non dovrebbero esserci?

effettuerò nuovamente un controllo a fine anno dato che attualmente sto eseguendo un ciclo di cura con integratori (ARGIDAM e altri integratori di catnitina, zinco, vitamine gruppo B, omega 3, coenzima Q10 ecc).

A questo punto devo anche ripetere i dosaggi ormonali sopra riportati oppure non è necessario?

grazie anticipatamente.
saluti.