Utente 182XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 25 anni e vorrei controllare i miei nei poiché sembrano crescere di numero.
L'ho già fatto in passato 2 volte. La prima volta fu un controllo generale abbastanza "superficiale" mentre la seconda fu specifica per un solo neo che mi provocava un leggero bruciore.
Poiché ho tantissimi nei e, nella prima visita, privatista, il medico non riuscì a controllarli in modo approfondito uno per uno...vorrei sapere se esiste qualche metodologia in grado di controllare in maniera approfondita tutti i miei nei (ad esempio strumentazione computerizzata presente solo in cliniche o ospedali).

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
la visita dei nei - in quanto tale - è un modo un po' datato di esprimere quella che in realtà è la visita della pelle in generale, nel contesto della quale vi sono nevi ed altre formazioni. Quello che ci interessa non sono i nevi ma il melanoma. Il melanoma può assomigliare ad un nevo e per prima cosa è questo che va ricercato. Nell'ambito della visita, che deve essere sviluppata su tutta la superficie corporea comprese le aree normalmente "nascoste", lo specialista si potrà avvalere di strumentazione quale il dermatoscopio con immagine computerizzata a video od il semplice dermatoscopio manuale, che resta in realtà lo strumento più preciso. Difficilmente al giorno d'oggi lo specialista effettua una visita cutanea senza questi strumenti. Non solo in cliniche ed ospedali ma anche a livello privato. Non è infatti la struttura che fa il professionista ma, semmai, il contrario.
Verosimilmente il Collega che ha visitato la sua cute si è imbattuto in elementi così chiaramente benigni da non dover ricorrere al dermatoscopio. Se invece non ne era provvisto devo effettivamente rimarcare il fatto che non è possibile produrre una visita di oncologia cutanea ad alto livello senza ricorrere a queste apparecchiature.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr.Brunelli,
la ringrazio per la risposta.
Il medico che mi ha visitato in precedenza era assolutamente equipaggiato con opportuni strumenti.
La mia domanda era proprio rivolta non alla diversa capacità dei professionisti ma alla diversa disponibilità tecnica delle strutture pubbliche o cliniche private rispetto ad uno studio domiciliare.
Dalle sue parole mi sembra di capire che, in questo campo, la "tecnologia" a disposizione ha un ruolo marginale o quasi e una visita a domicilio è valida come una presso grandi strutture ospedaliere.

La ringrazio. Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Direi che è proprio così: per la diagnosi precoce del melanoma è necessaria una grande esperienza dell'operatore.
Cordiali saluti