Utente 168XXX
Salve volevo avere dei chiarimenti su come individuare un nevo sospetto. Ho letto che una delle principali metodologie di individuazione dei nevi sospetti da parte di una persona non medico, è fare affidamento alla regola ABCDE. Ora quello che mi chiedo è: Le varie anomalie devono comparire insieme o basta che ne sia presente solo una? Inoltre se anche queste anomalie si presentassero ma la lesione cutanea è inferiore ai 6mm, si può stare tranquilli e tenere solo sotto controllo la lesione per poi comunque andare da uno specialista? Inoltre come viene calcolato il rischio di mortalità se diagnosticato un melanoma? Grazie mille per le informazioni e la disponibilità.
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Rispondano sinteticamente alle sue domande:

1. No, ne basta una ma gli algoritmi terapeutici dovrebbero essere applicato dal dermatologo

2. No, anche lesioni inferiori an6 mm possono essere melanomi

3. La prognosi quod vitam viene stabilita dall'indice di cresime (spessore microscopico del melanoma) e dalla stadiazione (ed. Linfonodo sentinella per spessori sopra 0.8-1 mm etc.)

Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 168XXX

Grazie mille per i chiarimenti e la velocità di risposta. Ne approfitto per chiederle un'altra cosa. Il melanoma con il passare del tempo si ingrandisce? Se lo fa, prima si estende orizzontalmente sulla cute e in seguito in profondità, o può rimanere della stessa grandezza in superficie mentre cresce in profondità. Grazie mille ancora per le spiegazioni.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Può andare in crescita verticale anche da subito, ma sappia che si sta parlando di situazioni microscopiche e non cliniche: non faccia confusione con le notizie reperite via internet!

Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 168XXX

che differenza c'è tra le due? Grazie ancora.

[#5] dopo  
Utente 168XXX

salve dottore, volevo porle una domanda. Ma se il neo da grande diventa piccolo, come se stesse scomparendo, mantenendo sempre dei bordi regolari ed un colore uniforme, devo farmi vedere, cioè posso stare tranquillo o è un nevo che richiede un consulto dal dermatologo necessario e immediato? Ah il nevo in questione ce l'ho dalla nascita. grazie mille per la disponibilità