Utente 251XXX
Buongiorno,vorrei chiedere un vostro consiglio riguardante la nostra non facile situazione.io ho 27 anni e soffro di endometriosi,ho due piccole cisti all'ovaio sx e l'ov.dx mi è stato asportato 7 anni fa.siamo sposati da 16 mesi e nel mese di giugno mio marito(26 anni) fa uno spermiogramma dal quale risulta un'oligozoospermia,andiamo da un andrologo privato lo visita ed effettua un'ecografia testicolare,ha un varicocele sx di 3°.il 20 luglio è stato operato.(dalla cartella clinica:incisione cutanea inguinopubica,apertura delle fibre del sottocute,si isola il funicolo dove questo decorre superficiale e si apre la fascia funicolare.
si isolano 6 vene fortemente dilatate.
ciascun elemento viene sollevato e sezionato tra legaure.
controllo dell'emostasi,chiusura della fascia funicolare del sottocute e della cute.successivamente prende un antibiotico per 3 giorni e un'antinfiammatorio (ANANASE)per 10,nel frattempo il testicolo sx si gonfia ,il dott.dice che è normale in un post-operatorio.Una settimana fa è andato a controllo,gli è stato riscontrato un'epididimite sx e dopo un'eco gli è stato aspirato del siero(due siringhe)ed il testicolo ritorna di volume normale(continua a prendere ANANASE)dopo alcuni giorni ricomincia ad avvertire gli stessi dolori e ritorna l'idrocele ora ha sospeso la terapia ed a distanza di tre mesi ha rifatto lo spermiogramma.
questo è quello prima dell'intervento:

astinenza 4-
volume 1,2-
leucociti<1
globuli rossi assenti
ph 8.2
fluidificazione completa
viscosità normale
agglutinazioni assenti
fruttosio 2.9
acido citrico 7.30
zinco 12
conc. totale 21.80
conc.ml 18.20 milioni/ml
conc. cellule mobili 9.10 milioni ml
percentuale cellule mobili 44.50%
conc. forme mobili prog. 1.30 mil/ml
perc. forme mobili prog. 7.10%
velocità media 8.0 micron/sec
forme morfologiche normali 23.8

conclusione finale

oligozoospermia - ipocinesi - dismorfismo .

questi invece sono i risultati (dopo 120 min)post intervento:astinenza 3 giorni

ph 8.2
volume 4.50
n.sperm. 62x10^6 ml
n.cellule rotonde 21x1^5 ml
acclutinazioni si
cellule epiteliali si
cristalli si
mobili 74%
immobili 26%
tipo di motilità 70% tipica
discinetica 4%
forme normali 77%
forme anomali 23%
leucociti 19%
conclusioni:
disceta flogosi per altro esame nella norma.
il dott.non ha dato nessuna terapia e deve ritornare da lui tra 3 mesi.per l'epididimite e l'idrocele dovrà avere un altro intervento,andrà ad indebolire gli spermatozoi?
Vorrei un vostro parere,la nostra situazione di coppia non è delle più semplici,siamo un pò impauriti.Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,considerando queste complicanze post-operatorie,Le consiglio di seguire le indicazioni del chirurgo.Se ritiene,ci contatti tra tre mesi.L'unico consiglio che,al momento,mi sento di darLe,è di eseguire lo spermiogramma presso il medesimo laboratorio in maniera da monitorare con maggiore approssimazione i cambiamenti dei parametri seminali.Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile signora,

il secondo spermiogramma è stato sicuramente eseguitoin un laboratorio diverso dal primo e , mi permetto di sconsiglarle di ripeterlo in quest'ultimo laboratorio: non ho mai visto in 20 anni di attività andrologica il 70% di mobilità tipica nè il 77% di forme normali ( se l'esame è effettuato secondo i criteri dell'Oraganizzazione Mondiale della Sanità).
L'idrocele è una complicanza non infrequente legata all'intervento di varicocele. L'unica soluzione "radicale" è l'intervento di eversione della tunica vaginale.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2007
Mio marito ha fatto un altro spermiogramma di riscronto da voi consigliato.I risultati sono i seguenti:Spermiocoltura:negativo
assenza:4gg
campione raccolto in sede
aspetto normale
fluidificazione completa
consistenza normale
volume 2,7
ph 7,9
concentrazione spermatica 14,0
conta totale 37,8
concentrazione spermi mobili 13,00
cellule rotende totali 1
leucociti 0,5
agglutinati assenti
motilità progressiva basale 30
motilità progressiva dopo 2h 30
motilità non progressiva 5
motilità assente 65
parametri cinetici:vcl 69,2
lin 55,1
alh 3,9
test funzionali:test vitalità eosina: 65
swilling test 50
morfologia:forme normali 40
forme immature 5
forme anomale 55
microcefale 3
macrocefale 3
tapered 16
amorfe 5
angolate 13
collo 13
coda 2
antic.anti spermatozoi adesi 0
fruttosio 3,3
conclusioni:oligospermia moderata,astenozoospermia moderata,teratozoospermia
Il primo spermiogramma fatto dopo 4 mesi dall'intervento è stato fatto nella clinica dove è stato operato mentre questo sopra riportato è stato fatto in un altro laboratorio,il risultato è completamente diverso ed ora abbiamo perso completamente fiducia in quel mesdico.Cosa mi consigliate?l'intervento non è servito a niente,dovrà rifarlo?Dopo 5 mesi perchè ci sono ancora questi parametri?Io soffro di endometriosi e devo fare una laparoscopia a breve,ma dopo i risultati di mio marito non so se devo rimandare l'intervento.Vi ringrazio anticipatamenti.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile signora , ogni conconfronto con spermiogrammi precedenti non attendibili è per definizione improponibile. Stiamo al dato attuale: è presente una severa alterazione seminale coinvolgente anche la quantità oltre che la qualità degli spermatozoi.

Non è assolutamente il caso di sfiduciare lo specialista che ha in cura il marito in quanto:

- ha giustamente consigliato ed effettuato la correzione edl varicocele, l'epididimite e l'idrocele sono complicaze , non preventivabili anche se possibili.
- è uno specialista quindi ha le competenze necessarie per dirle se è in grado di proseguire il trattamento del marito o indirizzarlo a un suo collega di fiducia con più alta competenza nel trattamento dell'infertilità maschile.

Se ha avuto una epididimite le dico per esperienza personale che può passare più di un anno prima che i parametri seminali tornino ai livelli di partenza.


[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cara Signora,personalmente ritengo che,per valutare oggettivamente l'esito di una variocelectomia sullo spermiogramma debba trascorrere un anno.Prescindendo dalle eventuali (possibili) complicanze (idrocle,epididimite) penso che sia indispensabile che entrambi i partner di una coppia infertile siano in condizioni "ottimali" per cui Le consiglio di procedere alla terapia per la endometriosi.Le sconsiglio,inoltre,di insistere ripetendo continui spermiogrammi,mentre credo sia il caso di procedere con la diagnostica ormonale che,personalmente,eseguo prima di procedere alla correzione del varicocele al fine di porre una prognosi maggiormente approssimata sugli effetti terapeutici dell'operazione sul potenziale di fertilità.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2007
buongiorno.gent.dott.dopo i risultati completamenti diversi del 3°spermiogramma ci siamo rivolti ad un altro andrologo per un parere.dopo aver visitato mio marito ci ha detto che l'intervento per eliminare l'idrocele è abbastanza urgente perchè date le dimensioni sta comprimendo il canaletto del liquido spermatico,durante l'intervento dovrà fare anche un agoaspirato o una biopsia testicolare.Non era possibile darci una cura ora per gli spermatozoi perchè inutile.ha ritenuto l'andrologo dell'intervento di varicocele un incosciente,in quanto ha aspirato l'indrocele nel suo studio e non gli ha dato una cura appropriata.Non è una cosa facile per mio marito avere questo secondo intervento a distanza di 5 mesi.il nostro dubbio è "dopo ci saranno risultati positivi ?""non è pericoloso toccare per la seconda volta il testicolo,gli spermatozoi peggioreranno?"Questo intervento avrà per noi anche costi elevati,per abbreviare i tempi.Per favore potete consigliarmi voi dove rivolgerci.Grazie
cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Cara signora , quando un medico critica pesantemente il comportamento di un collega e contemporaneamente propone un intervento a pagamento per accorciare i tempi penso sempre al monito evangelico della pagliuzza e della trave nell'occhio !

Certamente se è presente un idrocele teso questo va corretto, ma non vedo l'indicazione ad eseguire un agoaspirato nè tantomeno una biopsia testicolare. Per cui il testicolo di suo marito non dovrebbe essere interessato da questo secondo intervento chirurgico. In quanto ai tempi di attesa: lei ha 27 anni per cui è molto giovane ed in età sicuramente fertile, ha un problema di endometriosi che va risolto, per cui non abbiate fretta. Si metta in nota con il SSN.
[#8] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2007
la ringrazio.secondo lei questo intervento non ha la massima urgenza?Il gonfiore del testicolo può comprimere la vena spermatica e provocare poca qualità e quantità degli spermatozoi?perchè è inutile una cura farmacologica?La lista nell'ospedale qui a napoli è lunghissima,si tratta di 8/12 mesi.io a gennaio farò la laparoscopia,ma il problema di mio marito si risolverà?
[#9] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Anche ipotizzando che la vena spermatica venga compressa dall'idrocele questo sarebbe a vantaggio per il testicolo in quanto eviterebbe un eventuale reflusso venoso che comunque non dovrebbe più esserci dopo la correzione del varicocele. Un anno di attesa non è lungo per un idrocele asintomatico insorto spontaneamente , ma trattandosi della complicanza di un intervento penso che sia tutto interesse di chi l'ha operata risolvere al più presto tale complicanza. Per questo motivo la esorto a rivolgersi a quel professionista senza alcun timore , sarà senza dubbio sua premura accelerare i tempi.
[#10] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2007
Mio marito ha fatto l'intervento di idrocele sx causato dall'altro intervento di varicocele, il risultato dell'esame istologico è :
campione con difetti di fissazione, frammento di parenchima testicolare circa 60 tubuli di diametro nella norma con moderata riduzione della cellula della linea geminale ed arresto maturativo non valutabile linterstizio per le alterazioni da fissazione.testicolo con ipospermatogenesi di grado moderato ed arresto maturativo
vorrei un vostro parere
grazie