Utente 150XXX
Salve, sono un ragazzo di 24...in Dicembre 2010 decisi di sottopormi ad una visita specialistica per valutare la presenza di un eventuale allergia...avvertivo alcuni sintomi come oppressione sul naso, oppressione al petto e a volte mancanza di fiato soprattutto durante edopo sforzi fisici...feci il test della metacolina e risultò negativo ma risultai positivo ai test cutanei..positività ad acari della polvere, muffe e ad un fungo estivo.
Dopo tutte le visite il dottore mi consiglio di fare il vaccino in gocce.
Volevo sapere se è efficace o se è preferibile fare quello in puntura!!!
grazie mille in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
Con l’immunoterapia per via sottocutanea, praticata ormai da molti decenni, possono verificarsi reazioni sistemiche molto gravi anche se eccezionalmente fatali.
Il “fattore sicurezza” ha stimolato la ricerca di vie alternative in grado di coniugare la tollerabilità all’efficacia.
Malgrado il numero di lavori scietifici sull'efficacia dell'immunoterapia specifica sublinguale e di confronto tra tale terapia e quella iniettiva non siano così numerosi, i dati sono incoraggianti.
Attualmente, il profilo di sicurezza, l'autogestione da parte del paziente ed i dati preliminari incoraggianti sull'efficacia, rende la terapia sublinguale quella più praticata soprattutto nel nostro paese per le allergie inalatorie come la sua.
Cordiali saluti,