Utente 199XXX
Buongiorno dottori sono un ragazzo di 24 anni e premetto che sono un soggetto allergico dalla nascita (Graminacee +++, Acari ++++ e Alternaria ++) anche se non ho mai sofferto di crisi allergiche (esclusi saltuari starnuti e bruciore agli occhi).

Detto questo da circa 1 anno soffro di ansia e da circa 2 (probabilmente collegato all'ansia) di reflusso gastro-esofageo, diagnosticato con laringoscopia presso visita specialistica.

Ho curato il reflusso per diverse settimane con Esopral e Gaviscon; ad oggi ho dei saltuari episodi di reflusso (dovuti probabilmente alla mia eccessiva emotività). Premesso che non sono in sovrappeso (1.80 per 69 kg) che NON fumo e che ho una alimentazione praticamente priva di cibi grassi (salvo in rari casi), mi ritrovo a convivere, da diversi mesi con un leggero ma costante "fischio" in fase di espirazione.

Mi spiego meglio: il fischio c'è sempre, costante, 24 ore su 24, ma NON ad ogni espirazione. Diciamo che su 10 espirazioni, compare 6/7 volte, solo su respiri profondi e solo di bocca (dal naso non accade niente). Ne ho parlato con il mio curante, che ha prescritto una spirometria, sospettando asma (già fatta in passato per attività sportiva agonistica e risultata negativa); a me sorge il dubbio: possibile sia una forma asmatica? Non di tipo allergica, deduco, con gli antistaminici non cambia assolutamente niente. Inoltre il fischio sembra provenire dalla gola e non dai bronchi, alla quale ho una cronica infiammazione (come un costante mal di gola e bruciore alla fine del palato) e una eccesiva produzione di muco che mi costringe a schiarire costantemente la voce e deglutire praticamente ogni 30 secondi. Perché sostengo ciò? Semplicemente perché tossendo, si smuove il muco ed espirando non fischia più. Deglutendo di nuovo, torna a fischiare.

Non ho tosse e respiro benissimo con il naso; inoltre sdraiandomi, pare che la situazione migliori leggermente.

Possibile sia un fattore allergico?
O possibile sia sindrome da reflusso come aveva sospettato in visita l'otorino?
Una spirometria la rifarò sicuramente, ma non penso darà esito diverso rispetto quella fatta 6/7 anni fa.

Possibile che sia anche la mia iper emotività? QUindi l'ansia che crea questo problema alla gola? (Irritazione, muco, fischio?).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Credo che tutto sia legato in maggior parte alla allergia, ma fare un brocodilatatore con un cortisonico associato toglierà infiammazione e le darà la risposta che cerca.
Lo faccia per 7-10 giorni e se dipende da una infiammazione bronchiale le passerà tutto, a questo punto dovrà fare un vaccino antiallergico che le darà ottimi risultati.

Sempre continuando la sua cura per il reflusso.

Dott. ANTONIO CORICA
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottore, grazie per la risposta. Proprio stanotte ho avuto un altro episodio. Considerato che per tutto il resto della giornata di ieri NON ho avuto sibili a fine respirazione, nemmeno ieri sera e, considerato che alle 7.30 prima di cena ho preso un anti-staminico (causa impollinazione graminacee che mi sta dando qualche fastidio oculare in questi giorni), stanotte alle 4.30 mi sono svegliato con un leggero fischio trachea/polmone e qualche colpo di tosse, parecchio muco (come quando si ha la bronchite).

Il tutto mi è durato circa 40 minuti per poi risolversi da solo.

Nel medesimo istante avevo anche reflusso, fastidio allo stomaco e bruciore in gola.

Aggiungo ulteriori dettagli: da piccolo ho fatto una fortissima bronco-polmonite e, da quel momento, sono sempre risultato "sensibile" a livello polmonare (facili bronchiti, ecc...) un paio di mesi fa ho fatto una bronchite che non ho curato completamente tramite peniciliina. Potrebbero essere "residui" di quell'infiammazione? O si ipotizza la causa allergica ancora? (ma come, l'anti-staminico preso ieri sera?).

La terapia da lei indicata, come è possibile svolgerla senza prescrizione medica?

La ringrazio ancora per la pazienz e la disponibilità
Distinti saluti.
[#3] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Gentilmente volevo aggiungere che 10 giorni fa sono stato dal medico che mi ha prescritto una spirometria (come già accennato) ma, purtroppo, prima di un paio di mesi (Agosto) non riesco a farla in quanto sarò all'estero per lavoro.

Come comportarmi? Meglio prevenire con Ventolin spray una possibile crisi all'estero o lasciar perdere e tornare ed aspettare di fare la visita pneumologica con spirometria?