Utente 203XXX
Dopo aver smesso di fumare da circa una settimana e' comparso un dolore al petto che non e' intenso ma si mantiene costante per quasi tutta la durata del giorno. Prima fumavo circa 15 sigarette al giorno (rullate com il tabacco dunque non quelle comerciali, non so se faccia alcuna differenza). Questo dolore viene accompagnato da un po' di difficolta' nel respirare. Se il dottore mi chiedesse un punto preciso dove il dolore e' piu' intenso indicherei proprio il centro del sterno. A volte il dolore si sposta sulla sinistra senza aumentare d'intensita' o prottrarsi oltre. Inoltre devo dire che non ho incontrato particolari difficolta' nel smettere di fumare se non qualche sporadico effetto fisiologico che comunque passa dopo pochi istanti. Penso che la mia situazione viene influenzata anche dal fatto che da piu' di qualche mese non riesco a dormire regolarmente, con frequenti risvegli anche nel bel mezzo della notte oppure con episodi d'insonnia che m'impediscono di addormentarmi se non dopo l'alba. Tutto questo nonostante io faccia dell'attivita' fisica almeno due volte a settimana.
Sono alquanto perplesso di tali sintomi e vorrei avere una risposta che potesse tranquillizzarmi. Ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche se il sintomo, così come viene descritto, non fa pernsare ad una origine cardiaca, Le consiglio comunque di farsi visitare dal Suo curante e di eseguire un ECG per meglio inquadrare il disturbo, che comunque non deve preoccuparLa eccessivamente.
Cordiali saluti