Utente 204XXX
Buongiorno, circa 2 mesi fa ho asportato chirurgicamente una ciste sebacea all'orecchio, la quale aveva un piccolo foro e di tanto in tanto rilasciava una sostanza male odorante. Settimana scorsa mi sono accorta che dove prima avevo la ciste c'era un leggero rigonfiamento e gonfiore anche sotto la mascella al quale non ho dato peso, il terzo giorno mi sono recata in pronto soccorso dallo stesso medico che aveva effettuato l'intervento, il quale con un ago piuttosto grosso mi ha praticato un foro, dal quale, come un tempo, e' fuori uscita la sostanza male odorante e mi ha prescritto un'antibiotico. Ora il gonfiore e' passato, ma non e' stato in grado di dirmi se la ciste era tornata o era ancora un po' gonfio per via dell'infiammazione. Se dovesse essersi riformata la ciste e' mai possibile che io se decidessi di non toglierla chirurgicamente, debba ogni volta che questa si riempie, per far fuoriuscire la sostanza praticare un foro? Oppure se davvero e' ricomparsa prima o poi si formera' il foro che inizialmente la ciste aveva? Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

L'asportazione chirurgica di una cisti sebacea prevede di norma l'eliminazione della capsula: se questa rimane all'interno il rischio che si riformi e' sicuramente elevato, mentre una volta asportata e' nullo per quella cisti (anche se possono formarsene ovviamente di nuove in chi e' predisposto)

Chiarisca con il suo dermatologo

Saluti