Utente 206XXX

Sono una donna di 36 anni, con problemi di vitiligine.  Dopo un raschiamento da aborto spontaneo interno ho cominciato ad avere i primi problemi: un fastidiosissimo prurito inizialmente anale esternamente, successivamente anche vaginale sempre esterno alla vagina. Sono passati otto anni senza riuscire a trovare rimedio. Ho interpellato un dermatologo che inizialmente mi ha fatto fare l'esame biopsico per eventuale lichen con esito negativo. In questi lunghi anni ho provato più volte a rivolgermi a diversi dermatologi ma invanamente anche perché mi facevano curare con delle creme tipo travogen, travocort ,pevisone ecc.ecc., polveri tipo miclast pomate al cortisone ecc. Lavande, betadine, ecc. Mai nessuno fino ad ora mi aveva fatto fare un urinocultura ed un tampone sia vaginale interno che cutaneo. Dalle analisi fatte di recente si e' riscontrata la presenza nell'urinocultura di e.coli ed streptococco fecalis. Il medico curante non mi ha fatto prendere l'antibiotico poiché secondo il suo parere tutte le donne sono soggette a tali batteri. Mi ha fatto prendere invece un ovulo per eventuali funghi, candida ecc. E travocort ma il prurito non passa. La zona intima si presenta con dei puntini rossi molto prurito e soffro anche di vitiligine in quei punti. Cosa dovei fare per cercare la soluzione a questo mio problema? Mi dovrei forse rivolgere a qualche istituto/ospedale specializzato? Sarei grata di una risposta anche perché non riesco più ad uscirne fuori. Grazie Lally
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Bisogna sicuramente aggiornare il suo problema di prurito intimo, il quale può spaziare da cause infettive a immunologiche a neurogene.

Non perda quindi la fiducia di guarire e di comprendere la realtà della situazione: Lo faccia con il dermatologo venereologo.

Saluti cari
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi ma non ho afferrato cosa vuol dire aggiornare il problema del prurito. Cosa dovrei fare? andare all'IDI di Roma? Forse risolverò ? Anche perché dalle mie parti non ho trovato medici all'altezza della situazione. Verso Pisa o Firenze ci stanno dei buoni centri da poter provare? Ringrazio della risposta. Lally