Utente 183XXX
Salve, a marzo 2009 ho avuto una infezione tonsillare dopo l'ingestione di un alimento contaminato dapprima con vomito e diarrea (a circa 6 ore dall'alimento ingerito)e dopo qualche giorno con febbre, tonsille e linfonodi gonfi, il tutto causato da stafilococco aureo meticillino resistente. Prima di vedere un tampone positivo all'MRSA con il relativo antibiogramma per identificare l'antibiotico adatto, ho assunto in circa 4 mesi più o meno 10 confezioni di antibiotici e altri farmaci vari (2 Levoxacin, 1 Zitromax, 1 Eritromicina nasale, 2 Diflucan, 1 Brufen, 8 gg di Medrol cortisone, Tachipirina, 2 Augmentin)..proprio a 10 gg dalla fine di quest'ultimo farmaco (quindi circa a Luglio 2009) ho manifestato un'orticaria cutanea con pomfi medio-piccoli (uguali alle bolle di zanzare per colore e consistenza per intenderci) a volte su schiena, altre su torace, braccia ,gambe, mani o piedi (ma con episoi costantemente giornalieri). La dermatologa mi fece fare allora molti esami: emocromo, prist, rast, Ige tot, transaminasi, acidi biliari, fosfatasi alcalina, bilirubina tot e fraz, colesterolo, trigliceridi, urea, creatinina, glucosio, fattore reumatoide, markers vari (CEA, CA19.9, LDH, Beta2microglobulina, Alfafetoproteina), ricerca Helycobacter, markers epatiti A, b e C, titolo antistafilo e antistreptolisinico, immunoglubuline tampone faringeo per batteri patogeni, ecoaddome superiore.. pensando cmq per lo più ad una intossicazione da farmaci. Risultò tutto ok tranne:
Ige tot a 456 su 135 max, allergia di livello alto ad inalanti (acaro polvere, paleo prati) e un pò meno ad alimenti (in cui nella specifica degli alimenti singoli però non risulta nulla di particolare..), steatosi epatica di grado medio all'ecoaddome e transaminasi alt a 57 su 45 max.
Dopo dieta di 3 mesi circa senza nessun farmaco o alimento troppo grasso ho effettuato un nuovo controllo con test di funzionalità epatica ed ecoaddome: steatosi rientrata pienamente ecograficamente e transaminasi rientrate anche quelle (alt a 25, ast a 24). Il fatto è che cmq quasi giornalmente da mesi l'orticaria continua saltando solo un giorno ogni tanto e anche se viene con pochissimi pomfi fugaci ed è quindi sopportabile vorrei capire l'eziologia della cosa e se posso star tranquillo..domande:

1)posso star tranquillo che i pomfetti classici dell'orticaria come li ho io possono essere per la dermatologa ben riconoscibili da manifestazioni orticarioidi ben più serie quali sono invece le "orticarie paraneoplastiche" (su internet ho visto un elenco di queste con foto relative e la mia effettivamente non sembra nessuna di queste!)
2)potrebbe dipendere dal fegato anche con l'ecoaddome e i test di funz. epatica ormai nella norma?
3) potrebbe essere sostenuta da eventuali focolai batterici nascosti(ho letto che lo Stafilococco aureo meticill resist a volte suscita orticarie croniche con i suoi componenti proteici...)?
Spero risponderete dettagliatamente alle mie domande. Grazie mille!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
lEGGA IL MIO MINFORMA SUL PRURITO IN QUANTO TANTE COSE RIGUARDANO L'ORTICARIA E TROVERA' ALCUNE RISPOSTE, POI MI CHIEDERA'.
[#2] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Si Dott. Corica avevo già letto il suo Minforma ed è utilissimo.. non trovo però una precisa risposta alle mie 3 domande..spero sarà così gentile da chiarirmi i 3 punti chiesti con precisione. E' per me molto importante. Grazie davvero.