Utente 189XXX
buonasera,
dalle ultime analisi del sangue di mio marito si sono evidenziati valori fuori dalla norma, visto che il nostro medico sara' disponibile solo lunedi, vi scrivo per avere se possibile dei primi pareri, essendo molto in ansia!
i valori alterati sono :
TRANSAMINASI GPT-ALT 60 (UL/L DA 10 A 44)
WBC LOBULI BIANCHI 11 (10^3/ML DA 4,0 A 10,O)
NEUTROFILI % 36.0 (% DA 37.0 A 80.0 )
LINFOCITI % 53.1 (% DA 10.0 A 50.0)
LINFOCITI # 6.06 (10^3/ML DA 0.6 A 3.4)
gli altri valori sono nella norma (non sono stati fatti tas e ves quindi non so i dati)
vi do il quadro generale del suo stile di vita:

mio marito ha 31 anni è alto 1,87 pesa circa 90 kili,ha da alcuni anni uno stomaco molto pronunciato(il fegato?)e in passato ha abusato di birra
attualmente beve un bicchiere di vino rosso a pasto e ha una dieta a mio avviso molto semplice nel senso che non mangiamo grassi, usiamo solo e sempre olio a crudo, mangiamo molta verdura e molti legumi(forse troppi),mangiamo fritti una volta al mese a volte anche meno, poca carne rossa e carne bianca una volta la settimana, insomma non mi pare abbia un'alimentazione scorretta cio nonostante la colesterolemia è 199 mg/dl da 160 a 200...come mai?
fino a 7 anni fa era molto molto magro poi dopo che ha cominciato a lavorare è ingrassato improvvisamente infatti fa una vita molto sedentaria non fa alcun tipo di attivita' fisica e fuma sigarette di tabacco(una decina al giorno)
non prende farmaci di alcun tipo e in generale evita qualunque tipo di medicina
che analisi consigliate di fare per approfondire la situazione?che problema potrbbe avere?SONO MOLTO IN ANSIA!!!!!!sopratutto per i linfociti alti!grazie in anticipo per la cortese risposta!
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

I linfociti alti (o, per meglio dire, al disopra del range di normalità statistica)non appaiono avere il minimo significato.

Le transaminasi possono essere alterate da moltissimi fattori, i più frequenti dei quali sono l'assunzione di alcool, il fumo e la dieta. Un valore isolato non dice nulla di interessante. Ancora meno significativo se non si conosce lo specifico quesito diagnostico per il quale le analisi siano state richieste.

Senza una visita sarebbe inappropriato richiedere qualsiasi analisi: ci penserà il vostro Medico se lo riterrà opportuno. Non vedo alcun motivo, neanche vago, per essere in ansia.
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore!le analisi erano di routine per sapere lo stato di salute generale!le portero' al medico curante lunedi...so i motivi per cui le transaminasi si alzano, ma apparte il fumo non trovo altro nesso con gli stili di vita di mio marito...potrbbero essere i tanti caffe'?
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

Le "analisi di routine" in realtà sono una tradizione con valore molto limitato: se non si sa cosa si cerchi, sono praticamente inutili.

A volte le transaminasi si alzano anche senza motivi apparenti. Come Le ho scritto, vanno solo ricontrollate successivamente. Se resteranno alte si potrà fare qualche indagine successivamente, ma un solo valore senza fattori di rischio noti richiede solo un controllo a distanza.

Il caffè non è influente, a meno che non ne beva quindici al giorno.
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
va bene dottore grazie per le tempestive risposte, adesso con il medico di famiglia cercheremo di approfondire la questione fegato anche per capire se c'è un nesso con la pancia sempre molto gonfia...grazie ancora
[#5] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi scusi se la disturbo ancora ma non ho capito:
proprio perhe' non ci sono fattori di rischio(dieta equilibrata)com'è possibile che abbia il colesterolo e le transaminasi alte???non capisco!non è che sia sintomo di qualcosa di piu' grave visto anche l'emocromo sballato?
[#6] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
L'emocromo non è sballato. Alcuni valori non rientrano nei range di normalità statistica di una popolazione omogenea, tutto qui. Secondo Lei un uomo alto un metro e novanta è malato o solo più alto della media?

Il colesterolo risente anche di fattori familiari e la GPT è più elevata: adesso bisogna capire se sia una cosa temporanea, dovuta a fattori normali oppure se è un indice di qualche stato patologico. Questo, se non ci sono notizie significative, si comincia a controllare dosandola di nuovo a distanza. Se sia o no sintomo di qualcosa di più grave, da qui, non lo posso dire, non si può comunque ancora dire e, quello che è più importante, per adesso non è importante dirlo. E' possibile che sia c0oinvolto il fegato ma fare le cose troppo in fretta è come non farle per nulla: i cambiamenti significativi non si noterebbero o sarebbero falsati. Quello che ci dicono quei valori, per ora, è che se anche ci fosse qualche problema, non è urgente.

Fare il medico non significa solo sapere quali valori siano "giusti" e quali "sbagliati". Altrimenti basterebbe una licenza elementare.
[#7] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi scusi se la disturbo ancora ma non ho capito:
proprio perhe' non ci sono fattori di rischio(dieta equilibrata)com'è possibile che abbia il colesterolo e le transaminasi alte???non capisco!non è che sia sintomo di qualcosa di piu' grave visto anche l'emocromo sballato?
[#8] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi ho ramandato il messaggio vecchio!
va bene grazie lei è stato gentilissimo buona giornata!