Utente 516XXX
Età:33
Ho 33 anni ed all'età di circa 8 ho subito l'intervento di asportazione delle adenoidi. Da quel momento ogni stagione invernale sono soggetto con estrema facilità a tosse forte (sia secca che non), alternativamente stati di secchezza delle fauci o salivazione abbondantissima tale da provocare quasi conati di vomito. Questo stato spesso è accompagnato da raffreddori e alterazioni febbrili.
Gli episodi sono almeno 4/5 ogni stagione invernale, ognuno della durata di circa 1 settimana/10 giorni. Lo scorso inverno ho provato senza alcun successo il vaccino antinfluenzale. Desideravo sapere se esiste una qualsiasi cura preventiva anche di tipo omeopatico. Grazie.
[#1] dopo  
313

Cancellato nel 1970
considerata l'inutilita' rivelata dal vaccino unita alla sua propensione a contrarre patologie di carattere influenzale,non esistendo terapie valide per combattere od ostacolare tali patologie,penso che un metodo buono potrebbe essere quello di una dieta con cibi ricchi di vitamina c.per quanto riguarda l'ipersalivazione con conati è dovuta penso ad un'irritazione della gola che provoca violenti colpi di tosse seguiti da quanto detto.per concludere la invito a non assumere antibiotici che nel suo caso sono del tutto inutili