Utente 207XXX
Salve,
soffro di allergie stagionali (aprile-agosto) ai pollini di diverse piante esistenti nella mia zona di residenza. Ora da un mese per lavoro mi trovo all'estero in una zona priva di quelle piante ed infatti, a parte il primo giorno, non sto avendo i soliti sintomi dell'allergia(pesante rinite con prurito in gola in primis, leggera asma). Quindi vi chiedo: ho fatto bene a sospendere l'antistaminico (uso levocetirizina e all'occasione ventolin)? La scorsa settimana ho avuto un normale raffreddore per un paio di giorni con mal di testa forte che mi ha portato ad assumere Oki per alcuni giorni e, come sempre, mi è venuta acidità di stomaco. Ora succede che quando mi stendo sento una leggera difficoltà respiratoria (sensazione simile alla mia solita asma, ma diversa perchè senza tosse e "fischietti") e mi sta capitando di svegliarmi con tachicardia la notte, che mi passa passeggiando e bevendo qualcosa di caldo, eruttando (anche se avevo cenato 6h prima con un piattino di riso!). Quindi a questo punto mi chiedo: è l'asma allergica? è una reazione all'acidità o reflusso? come devo curarmi? antistaminici e ventolin o cure antiacidità? Tornerò in Italia tra un paio di settimane, quindi vorrei capire come comportarmi finchè nn consulto il mio medico. Grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Si, potrebbe trattarsi di un reflusso gastrico e quindi sarebbe utile usare anti-acidi oppure inibitori di pompa protonica. Potrebbe anche trattarsi di un'altra forma di allergia, dipende dal clima e dai pollini in giro.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Ho fatto una visita da un otorino (fatta anche spirometria e raggi alla schiena) il quale dice che non ho nulla altro che reflusso. Mi ha prescritto Pantoprazolo, ma da 3 giorni che lo prendo sto molto peggio di prima sia per la difficoltà a respirare bene la notte (finché non trovo una posizione giusta che però poi mi fa alzare con dolori muscolari!), sia perché mi porta pesantezza allo stomaco e praticamente non sto mangiando niente oltre qualche fetta biscottata. Tre anni fa avevo acidità di stomaco e mi fu prescritto Omeprazolo per 2 mesi durante i quali sono stata benissimo e successivamente ancora meglio. In pratica, dovrei semplicemente cambiare medicinale? o fare altre indagini, e quali? Mi sto preoccupando che possa essere qualcosa di più serio e non vorrei perdere tempo.
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Potrebbe essere utile consultare un gastroenterologo e fare eventualmente una gastroscopia con ricerca dell'Helicobacter pylori.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Consulterò un gastroenterologo non appena possibile. Per il momento sto prendendo Omeprazolo 20mg una volta al giorno e non ho più alcun sintomo allo stomaco, però c'è da dire che sto seguendo una dieta leggerissima e non prendo alcuna medicina (non so cosa succederebbe se iniziassi a mangiare in maniera normale o se prendessi un antinfiammatorio, o quando al rientro in Italia dovrò riprendere gli antistaminici!). Tuttavia quasi tutte le notti quando mi stendo continuo a sentire quei "rumori" nella respirazione. Secondo lei può indubbiamente essere un sintomo del reflusso? Sto pensando al fatto che sono in sovrappeso specialmente sull'addome, però sono in questa condizione da diversi anni e non ho mai avuto questo tipo di disturbo.. Dormire sempre male mi porta ansia e stanchezza, e di conseguenza un peggioramento della qualità della vita diurna. Sarei veramente grata di avere un parere alla luce di tutto ciò. Cordialmente
[#5] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Volevo aggiungere un'ultima domanda: per il disturbo notturno alla respirazione potrei usare il Ventolin?
[#6] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Potrebbe usare lo spray la notte quando manca respiro. Inoltre vale la pena fare anche una spirometria e un test di provocazione bronchiale con la metacolina per escludere una forma di asma.
Cordiali saluti