Utente 806XXX
Gentili Dottori,
Mi è stato consigliato da un medico amico di camminare 1 ora al giorno a 5 km/h per aumentare il mio colesterolo HDL in modo da diminuire il rischio cardiovascolare. Io vi chiedo: è vero che l'attività sopracitata potrebbe in 6 mesi aumentare il mio HDL? E se si di quanti mg?
Ritenete che 220 di colesterolo tot e 55 di HDL (con un rapporto di 4) siano valori (miei) meritevoli di miglioramento? Considerato che no diabete, no fumo, no ipertrofia Ventricolo Sx, pressione
135/85, 34 anni.
Grazie per la vostra cortese disponibilitá.
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mp Utente,

la risposta alla Sua prima domanda è sì, non solo: si tratta dell'unico elemento che è stato dimostrato essere sempre capace di incrementarne il livello, assieme alla cessazione dal fumo. La quantità non è prevedibile.

Quanto alla seconda domanda, non è possibile risponderLE senza i seguenti elementi:
1) I valori dei trigliceridi
2) Presenza o meno di cardiopatia ischemica nei familiari prima dei 40 anni
3) Altezza, peso, glicemia abituale
[#2] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Quindi mi basterebbe solo camminare in quel modo per quel tempo per aumentare HDL oppure sarebbe meglio uno sforzo più intenso (tipo nuoto)?

Per quel che riguarda gli elementi:

1) trigliceridi: 100
2) Padre deceduto per IMA all'età di 46 anni, Madre ipertesa dai 55 anni
3)180 cm, 100kg (percentuale grasso 25% eseguita con densitometro DEXA), glicemia 80-85 a digiuno

Grazie mille!!!!!
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Il calcolo del rischio non si fa a occhio ma esistono delle tabelle precise (anche se non tutti i medici le conoscono e le sanno applicare).

Secondo la Formula di Friedwald (LDL = ColT - ColHDL - TG/5), il suo LDL stimato è di 145, leggermente superiore (ma di poco) al bracket di rischio minimo. I Suoi fattori di rischio ambientale e familiare sono 2 (sesso maschile e sovrappeso), dal momento che la familiarità di CHD insorta oltre i 45 anni è multifattoriale e non genetica; da questo si evince il Suo target LDL secondo le raccomandazioni OMS, che è di 130 o meno.

E' utile una riduzione minima per ridurre ulteriormente il rischio e questo si dovrebbe poter ottenere agevolmente con igiene di vita: esercizio fisico, alimentazione corretta.
[#4] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Quindi riassumendo, mi devo impegnare a:

-camminare 1 ora a 5km/h al giorno
-alimentazione più "pulita"

Con i seguenti targets:

-aumentare il colesterolo HDL (camminando)
-portare il colesterolo LDL sotto i 130 (con la dieta)

In questo modo avrò un'indice di rischio ottimale.

Ho capito bene Dottore?

[#5] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Perfettamente :). Solo una precisazione: non ci si riesce sempre e non c'è nulla di male "Too good is not so good".
[#6] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Immagino....bè, l'importante è che sian più le volte che ci si riesce rispetto a quelle che non.....!!!!

Grazie mille Dottore!!!

Molto chiaro, competente, conciso ed easy: complimenti.


Saluti.
[#7] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Benci (o chiunque voglia rispondere),
l'ora di cammino a passo spedito in questione in qiesto post conserva i suoi effetti benefici sul colesterolo HDL e pressione anche se eseguita in due frazioni da mezz'ora l'una (andata e ritorno dal parcheggio all'ufficio e viceversa, una la mattina e una la sera)?
È secondo voi necessario, per implementare i suddetti effetti positivi associare il nuoto o è sufficiente il solo cammino?
Grazie.
[#8] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

l'importante è che si mantenga il passo spedito e ch le sessioni siano non frazionate. Il nuoto è senz'altro utile ma è sufficiente camminare.
[#9] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Quindi, mi pare di capire che facendo io due frazioni da mezz'ora eseguo un'attività NON PRODUCENTE ed UTILE allo scopo suddetto?

Mi perdoni se insisto ma mi serve per capire se stò facendo il giusto, anche perchè se non fosse un'attività utile magari dirotterei su qualcos'altro di più continuativo (non parcheggiando così lontano per capirci....e facendo qualche corso di nuoto eccetera).

Grazie
[#10] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

il minimo sono 20 minuti, l'effetto aumenta attorno ai 40 minuti. L'effetto è ampiamente variabile sul piano individuale.
[#11] dopo  
Utente 806XXX

Iscritto dal 2008
Ho capito.

Perfetto!


Grazie dottore.