Utente 189XXX
Salve a tutti,

pochi giorni fa ho fatto una visita andrologica dove ho portato tra le altre cose l'esame riguardante ECOCOLORDROPPLER PIENENO DINAMICO, dove sembrerebbe tutto a posto tranne che " a 20' si segnala la persistenza del flusso diastolico bilateralmente".

Nonostante ho fatto quel esame (EPD), ho faticato tantissimo ad avere un erezione, e quel poco che avevo è durata pochissimo, come se il farmaco non l'avessi mai preso. Ora siccome ho un problema di DE, mi è stato detto di usare LEVITRA 5mg, 2 volte a settimana. Ora il mio punto è levitra fa venire l'erezione, ma se le vene non riescono a trattenere il sangue, che senso ha prescrivere tale farmaco?

Seconda domanda, il levitra oltre a far venire l'erezione, ha qualche funzione terapeutica, nel senso che riesce a far si che le vene trattengano il sangue?

Terza ed ultima domanda, alla visita andrologica il dottore mi ha tastato i testicoli, o meglio la sacca che li contiene, dicendomi che quando sentivo dolore dovevo dirglielo. Così avvenne, lui a premuto su qualcosa e mi ha fatto un pò male, e il dolore continuavo a sentirlo pure a casa, la sera. Se le tocco sento che c'è qualcosa di cambiato. Cosa mi ha fatto esattamente, perche ho òa sensazione che abbia danneggiato qualcosa

Prego, di rispondere a tutte e tre le domande.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

una diagnosi di supposta fuga venosa (alcuni andrologi dubitano che sia una situazione clinica ancora definita) non si articola solo su un ecocolordoppler dinamico delle arterie cavernose e quindi è difficile dirle da qui quali possono essere le reali cause del suo attuale problema sessuale e quindi è difficile darle delle corrette risposte.

Poi il farmaco prescrittole migliora l'arrivo di sangue nel distretto cavernoso ed in alcuni casi, aumentando la pressione sanguigna a questo livello, si ha una compressione delle strutture venose contro l'albuginea, la tunica rigida che circonda il pene, e ciò migliora anche la problematica venosa, se vera e presente.

Questo credo sia stato il ragionamento seguito dal suo andrologo .

Per l'ultima domanda purtroppo, da questa postazione, poco le possiamo dire se non che difficilmente, anzi mai, una semplice palpazione delle borse scrotali porta a danneggiare i testicoli in essa contenuti.

Comunque anche qui, se bisogna essere corretti, deve risentire in diretta il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dr,

Per quanto riguarda EPD, beh era il dottore che vedendo le ecografie fatte mi disse che siccome che quello mi causava la fuga venosa, ma siccome era piccolo, non lo trovava come un gran problema.

Ok, ho capito per quanto riguarda il Levitra.

Praticamente il dottore mi ha palpeggiato i testicoli, ma poi piggiava su alcune piccole cose, di cui, su alcune premeva forte, e mi ha fatto un pò male sino a sera. Il giorno dopo ho tastato la zone, e ho notato qualcosa che non va, non la sentivo più familiare al tatto, e i testicoli mi sembravano un pò più piccoli. Volevo sapere che cosa erano quelle cose piccole che piggiava.

Un altra cosa volevo sapere, esiste il testosterone totale e libero, facendo il testosterone totale si vede anche quello piccolo? e quali dei due può essere causa, o concause di una DE

Grazie per la sua cortese risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

misteriose sono quelle "piccole cose pigiate" a livello dei suoi testicoli (lipomi, foruncoli, altro?) che ora le fanno male; il consiglio mio è sempre quello di risentire in diretta, telefonicamente o per e-mail il suo andrologo.

Un deficit di testosterone, sia totale che libero, poi a 21 anni, se non ha altri sintomi, è difficile pensarlo come una possibile causa del suo problema.

Comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Dr Beretta,

beh non si tratta nè di lipoma, nè di foruncolo, ma bensì di qualcosa che si trova all'interno dello scroto, che chiunque ha, di dimensioni di circa 5-6 mm di lunghezza, che il dottore ha piggiato, credo per un normale controllo, per vedere se tutto era in regola.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Era tutto in regola?
[#6] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Il dottore mi disse che era strano che io avessi i testicoli un pò piccoli e un quadro ormonale nella media. Ma, a parte questo, niente.

Il problema che avevo è che siccome dopo aver piggiato qualcosa, sentivo il dolore anche dopo che sono tornato a casa. Non vorrei che avesse danneggaito qualcosa, anche se non ho riscontrato nessun problema per ora.

Grazie e cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo ed eventualmente lo risenta o senta subito, in diretta il suo medico di fiducia.