Utente 208XXX
buon giorno,
sono un nuovo iscritto,vorrei che qualcuno mi aiutasse nella mia diagnosi un po dubbiosa.Sono circa 2 anni e mezzo che soffro di nausee e inappetenze molto forti...che in alcuni periodi mi hanno fatto perdere anche 5 kili.Premetto che sono uno sportivo ed ho sempre controllato alimentaczione e stile d vita,mai fumato o ecceduto cn gli alcolici.Queste nausee spesso sono accompagante da evacuazioni strane(feci molle gialle/dure caprine e sempre cn muco).La siuazione e' molto invalidante e la vita e' totalente cambiata da quando ho questi problemi facendomi cadere l'umore sotto i piedi.Cosi vedendo che la situazione nn cambiava ho deciso dapperima d consultare un medico d base e poi un gastoenterolgo.Ho fatto questi esami:esame sangue,eco addome,esame urina,gastroscopia transnasale,celiachia sangue,feci elicobacter.I medici vedendo le analisi normali nn sanno da cosa puo essere scatenato questo prolema e il gastro ha tentato una cura per colon irritabile cn valpinax e tubes colon che nn ha avuto benefici.Da un annetto a questa parte ho notato che la mucosa delle feci e aumentata,la ritrovo praticamnete in ogni evacuazione e cn essa nei periodi ''peggiori'' ance la stitichezza.Ieri invece ho avuto un attacco di diarrea fortissimo...feci liquide e gialle composte per la maggior parte da muco.MI chiedo...e' possbile che il gastroenterolo mi dice colon irritabile senza aver escluso altre patologie cn eventuali esami?(colonscopia,calprotectina fecale)Cosa devo fare per fermare o almeno trovare un punto a questa situazione debilitante?Possono essere segni di infiammazione cronica del colon?grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore

la cosa più semplice sarebbe parlarne con il suo gastroenterologo o il suo medico curante, rivolgendo a loro le sue domande. Per quanto scrive e per la dovizia di particolari sembrerebbe quasi che lei si sia già fatto una diagnosi da solo o quanto meno si sia accuratamente informato. Sicuramente i suoi dubbi sono legittimi ed ulteriori esami, come quelli da lei citati, andrebbero effettuati a meno che la clinica semeiologica, a noi preclusa via internet, non dimostri il contrario.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
salve dottore,
la ringrazio per la celere risposta.Si,come dice lei ho provato a farmi una diagnosi e sentito pareri di amici che puo o meno hano gli stessi sintomi,quasi tutti mi hanno consigliato la colonscopia e la calprotectina fecale anche se nn ho diarrea cronica...
Il fatto che ci sia diarrea cronica/oppure stitichezza sono fattori entranbi di infiammazione?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
L'alternarsi di feci diarroiche e stipsi, unitamente al dolore addominale, è una delle possibili manifestazioni della sindrome da intestino irritabile. Lo stato emotivo influisce molto sulla peristalsi e può contribuire ad accelerare il transito intestinale in momenti di particolare stress. Un occhio particolare poi andrebbe riservato alla dieta da lei osservata poichè determinati cibi possono influenzare negativamente l'alvo.
Ribadisco quindi il mio suggerimento di valutare con il suo specialista di fiducia l'approfondimento diagnostico, che potrà essere prescritto, se necessario, solo dopo una attenta visita.

Cordiali saluti