Utente
buon giorno,
vorrei avere un consiglio per i miei problemi,che sono di difficile interpretazione.Gia da circa 2-3 anni soffro di nausee e inappetenze cn cattiva digestione,feci all'epoca alterne tra ''normali'' e molle/chiare''...ho fatto vari esami e visita da un gastroenterologo(privato):ESAMI SANGUE,celiachia sangue,feci per elicobacter,eco addome.Nella norma gli esami e la terapia del medico cn valpinax e tubes colon nn da effetti sperati.Passano 3 mesi e i problemi nn vogliono partire e lo stesso medico mi prescrive la stessa cura nonostante volessi fare delle indagini piu approfondite.Passa il tempo e ormai mi autoconvinco che forse il problema risiede a livello psicologico(???) nn ho mai sofferto d depressione e cose del genere...ma dato che i sintomi nn si fermavano e limitavano molto la mia vita quotidiana(viaggi,studi,uscite)ho deciso d sentire un secondo parere medico..il quale dopo dopo che gli racconto della prima visita cn seguente diagnosi di ''nausea da stress'' fa una risatina sotto al baffo dicendo che gli esami effettuati sono troppo pochi per stabilire se e' da ''stress'' e mi fa fare una gastroscopia transnasale...da cui nn perviene niente di anomalo...Il tempo passa e la nausea sembra scemare invece il problema maggiore si sposta sulle feci..sempre chiare e poltacee,spesso si attaccano al water,cn residui di verdure molto spesso,muco giallo(spero sia quello intestinale) e periodi di stitichezza ove il muco giallo e' sempre presente.Qulache giorno fa ho avuto invece un attacco forte di diarrea,praticamente liquida formata per la maggior parte da qusto muco giallo..mai visto una cosa del genere.Ora tutto questo mi sta spiazzando,perche inizialmete ho pensato fosse un problema d stomaco quando inevce adesso i problemi sembrano di intestino(stiticheza,muco giallo,feci molle chiare)...Cosa mi consigliate di fare?Potrebbe essere il famoso ''colon irritabile'' o qualcosa altro che merita altri esami piu approfonditi?SE dovesse essere una infiammzione e' meglio fare il test della calprotectina fecale,che da come ho letto rivela lo stato infiammatorio dell'intestino...aspetto un consiglio su come muovermi...grazie
ps...vorrei aggiungee anche che da circa 2 settimane e' inizato anche un leggero fastidio alla parte bassa dell'addome,tra ombellico e pube...che talvolta pressando si acutizza..ma per ora e' altamente sopportabile...vorei solo evidenziare tutti i miei sintomi cosi da rendere un quadro clinico puo chiaro...grz mille a tutti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
I sintomi sono compatibili con un colon irritabile. Esagua eventualmente l'esame della calprotectina fecale.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
salve dottore...quali dovrebbero essere invece i sintomi di crohn e rcu?SE eseguo questo esame e risulta nella norma di conseguenza nn dovrei avere problemi di infiammazione intestinale oppure nn e' sempre cosi?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Con la negatività dell'esame stiamo tranquilli. Con la positività non è detto che ci possa essere malattia.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
salve dottore,nn metto in dubbio la vostra professionalita,ma so di persone,anche amici stretti,che hanno avuto una diagnosi di crohn o mici nonostante i valori normali della calprotectina fecale...quindi diciamo che l'unico modo per scongiurarla sarebbe una colonscopia...o mi sbaglio?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Noto che teme proprio di avere un Crohn. Ovviamente con la colon-ileoscopia risolverà il problema.

Mi aggiorni

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
non e' che ho paura,ma confrontandomi sembrano quelli i sintomi,ma anche lei vedo che ha dubbi in quanto e' passato da colon irritabile a colonscopia in 2 risposte.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ho assolutamente dei dubbi. La colonscopia, ho detto, risolverà finalmente il problema .....ma per lei avrei dovuto aggiungere, non per me. Se io fossi il suo medico non la prescriverei perchè i sintomi non sono da Crohn.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
capisco...ma con il colon irritabile l'esame della calprotectina fecale esce negativo?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente !
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it