Utente 208XXX
Gentile dottore,
Sono un ragazzo di 18 anni affetto da Ipertensione arteriosa complicata da retinopatia ipertensiva di II grado, nefropatia ipertensiva ed iniziale cardiopatia ipertensiva, IRC moderata, connettivite indifferenziata e sindrome del colon irritabile; sono in cura farmacologica con APROVEL 300x1, CARDURA 4x2, LASIX 25x1/2, ATENOLOLO 100x1/2, SALAZOPYRIN 500x2, ESOMEPRAZOLO 40x1, FLUOXETINA 20x1, KCL RETARD 600x2.
La contatto per richiedere una "pseudo-interpretazione" del referto di biopsia renale dell'aprile 2010.
Descrizione microscopica:
Modeste ectasie dei capillari glomerulari.
Non interstiziopatie istologicamente rilevanti.
Immunofluorescenza diretta:
IgA Negativa
IgM Negativa
IgG (++) Positiva mesangiale
c4 Negativa
c3c (++) Positiva
c1q Negativa
Fibrinogeno Negativa

Alcuni nefrologi mi dicono che quanto descritto è negativo mentre altri mi dicono che si tratta di un quadro di glomerulonefrite lupica.

L'ultima eco renale descrive:
Reni in sede, modesto incremento della corticale e disomogenea iperecogenicità con lieve aspetto rigonfio bilateralmente, ma specie per il rene di sinistra. A destra si segnala dilatazione uretrale dell'ampolla e del III prossmale compatibile con litiasi. Vescica normoespansa, esente da inclusi endoluminali. Sbocchi ureterali lievemente meno eiaculanti della norma. Versamento liquido nella sfondato del Dounglas con asse trasversale di 25 mm.

Premetto che la mia pressione, nonostante la terapia (molto vasta) in atto è costantemente di 170/80 con picchi che raggiungono i 220/90.

Le chiedo gentilmente un suo parere.
Cordiali saluti, ringraziando anticipatamente.
Matteo.
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Il caso è complesso e non sufficientemente descritto.
E' inverosimile che le sia stata fatta diagnosi di nefropatia ipertensiva a 18 anni. La sua ipertensione è verosimilmente secondaria a glomerulonefrite primitiva. Mi auguro che la descrizione istologica non sia limitata a quelle due righe. Andrebbe rivista da un nefrologo esperto in nefropatologia.

[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Purtroppo sì, l'esame istologico delle biopsie glielo ho trascritto filo per segno e quelle sono le cose scritte. Ma dal suo punto di vista, per quello segnalato è tutto negativo dalla biopsia?
[#3] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno.
Ho eseguito una scintigrafia renale con test al Captopril con il seguente referto:
Reni in sede, morfologicamente nei limiti.
Minima ectasia dei calci superiori bilateralmente.
Curve renografiche: entrambe di buona altezza e pendenza, segmento eliminatorio "festonato" come da discinesie pielo-ureterali.
Disomogeneità distributive ipoattive a sinistra.
In fase eliminatoria iperconcentrazioni calico-pieliche di urina radioattiva un pò più evidente e persistente a sinistra.
Funzionalità renale lievemente asimmetrica (48% a sinistra, 52% a destra).
Che significa??
Saluti