Utente 203XXX
Salve a tutti, mia sorella da alcuni mesi ha notato di avere delle escrescenze di colore rosa (del diametro di un millimetro o poco più) nella zona dell'ano e un pò più in basso rispetto alla vagina..così ha prenotato la visita dal ginecologo il quale dopo averla visitata le ha detto che probabilmente non era nulla di che però per scrupolo le ha fatto fare una colposcopia ed un pap test... Dalla colposcopia non si è evinta nessuna lesione o escrescenza all'interno della vagina , mentre quelle escrescenze che erano all'esterno nella zona dell'ano sono state diagnosticate come escrescenze fibrose, non hpv non verruche, infatti le è stato fatto anche il test con l'acido acetico e le escrescenze non si sono colorate ed il medico ha detto di aver avuto così la certezza che non si trattasse di condilomi genitali. Così soltanto per un fatto estetico ne ha bruciate alcune quelle più grandicelle (lasciando qualcuna piccolina) ...Adesso vorrei sapere se gli esami fatti possono effettivamente far escludere che si tratti di hpv ... grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
detto così sembrerebbe che la diagnostica non sia stata del tutto precisa,anzi un pò mancante, ma in effetti l'esame obiettivo in un occhio allenato permette di fare una diagnosi differenziale con buoni margini di tranquillità.
Certo una rivalutazione potrebbe essere utile.
Crdialità
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi dottore allora lei mi sta dicendo che un esame obbiettivo di un ginecologo seguito da colposcopia con l' ausilo anche dell acido acetico in seguito al quale il medico ha detto che non si trattava di condilome (hpv) bensi di escrescenze di tessuto , non sono sufficienti per escludere la possibilità che si tratti di hpv ? (é stato fatto anche in quell occasione un pap test e siamo in attesa di risultato anche se il medico ha detto di stare molto tranquilli proprio perché la colposcopia ha datgo esito negativo.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Veramente ho detto il contrario.
Cioè che l'esame obiettivo (in parole povere la visita) di un occhio allenato è in grado già di fare diagnosi differenziale (cioè discernere tra i vari dubbi diagnostici). A maggior ragione se con ausili quale colposcopio e ac.acetico.
In caso di incertezza è possibile estendere la diagnostica; questo non è stato fatto , ed evidentemente , riferendomi al fatto che ci ha postato il suo quesito qui, ciò deve aver dato adito a qualche interrogativo da parte sua.
Quindi la invitavo alla rivalutazione con il suo specialista al fine di dissolvere anche questi ultimi dubbi.
cordialità
[#4] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
beh quando si parla di cose potenzialmente pericolose, il paziente ha quasi sempre dubbi e paure anche di fronte all'evidenza contraria.. anche perchè poi stiamo parlando di hpv che a volte so che può venir sottovalutato. Cmq la mia domanda iniziale per la quale ho posto il quesito è se una visita obiettiva ed una colposcopia con acido acetico, possono già essere sufficineti per una diagnosi di non hpv...
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Certamente può essere sufficente.
Cordialità