Utente 215XXX
Buongiorno.

Sono allergico al pesce fin dall'età di 8 mesi.
Le ultime prove allergiche (prima di quelle attuali) le ho fatte all'età di 10 anni.

Ora per curiosità ho fatto nuovamente le prove con un prelievo di sangue (le precedenti con patch test).

I risultati delle mie prove sono:

granchio: 32,29 Kua/l
mitili: 0,23 Kua/l
seppia: 0,23 Kua/l
aragosta: 2,28 Kua/l
gambero: 6,42 Kua/l
polpo: 20,99 Kua/l
sardina del giappone: 0,69 Kual
astice: 12,33 Kua/l


Diciamo che io non ho mai mangiato il pesce e ora vorrei capire se, dati i risultati delle prove allergiche, potrei reintrodurre alcuni di questi tipi di pesce nella mia dieta.

Cosa mi consigliate di fare? Posso provare a mangiare una cozza o un paio di vongole (mitili) dato il basso indicatore di allergene?

Quali precauzioni posso prendere?


Grazie mille in anticipo.

Buona giornata.

Rocco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
L'allergico non può mangiare l'alimento a cui è positivo e non è consigliabile farlo.
Per gli esami negativi bisogna tener con del tipo di allergene usato per le prove fatte, in questo caso.
Fermo restando che questi alimenti contengono buone dosi di istamina, per cui potrebbe essere sensibile anche a quella. Interesante sapere se ho positività ad acari della polvere per possibili reazioni crociate.