Utente 852XXX
Buongiorno,

da alcuni giorni ho un problema al polso della mano sx, sicuramente causato dalle numerose torsioni dello stesso e dagli allargamenti della mano necessari per suonare la chitarra.

Il dolore è localizzato sul dorso, più verso le dita che verso l'avambraccio (prendendo quest'immagine come riferimento, direi che si tratta del "tendine del muscolo estensore radiale breve del carpo": http://medicinapertutti.altervista.org/anatomia_normale/apparato_locomotore/arto_superiore/img_arto_sup/muscoli_laterali_di_avambraccio.jpg).

Questo dolore lo sento sia flettendo la mano verso l'alto (quindi con il palmo rivolto in avanti e perpendicolare al braccio), sia verso il basso (come se volessi toccarmi l'avambraccio con la punta delle dita).

Il medico mi ha detto che si tratta di tendinite, e che le uniche cose da fare sono: riposo, ghiaccio e anti-infiammatorio (dolaut) per 3 volte al giorno...

Il problema è che non sto notando miglioramenti (ho iniziato la terapia 3-4 giorni fa), dunque volevo sapere se è possibile che sia un altro il problema, se è possibile fare qualcosa di più risolutivo (ho necessità di riprendere a studiare quanto prima o se mi devo semplicemente rassegnare a star fermo per qualche settimana.

Inoltre, una cosa che mi sono dimenticato di chiedere al medico: il riposo deve essere assoluto, o va bene cercare di realizzare piccoli movimenti lenti e controllati?

Grazie per il vostro tempo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

proverei una terapia antiinfiammatoria locale, tre volte al giorno (gocce), per 10 giorni; se non passa, esistono molta alternative: dall'infiltrazione locale alla Tecar, alle onde d'urto, ecc.

Va però fatta una diagnosi precisa da parte dello specialista (anche se l'ipotesi di una tendinite dell'E.R.B. del carpo è verosimile).

Il riposo funzionale è essenziale: potrebbe usare per alcuni giorni un tutore rigido per polso, che lascia le dita libere di muoversi.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 852XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno dottore e grazie per la risposta.

Allora adesso proverò ad aspettare un'altra settimana, e se ancora non dovessi notare miglioramenti tangibili si vedrà il da farsi.

Mi ha consigliato un tutore rigido: l'ipotesi di un tutore elastico è da scartare?

Buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il tutore elastico è inutile, in quanto in questi casi occorre bloccare il movimento di flesso-estensione del polso, cosa che il tutore elastico non fa.

Buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 852XXX

Iscritto dal 2008
Ho appena preso un tutore rigido con steccaggio palmare (ero indeciso se prenderne uno a steccaggio dorsale, ma questo mi sembra funzionare benone) e credo che mi sarà molto utile, dato che effettivamente mi sento il polso davvero immobile.

La prossima settimana valuterò i migioramenti e le farò sapere.

Grazie per i suoi consigli e buona giornata anche a lei!

p.s.: in un suo messaggio precedente mi aveva accennato a delle gocce (quali?) per la terapia anti-infiammatoria locale: sono da preferire rispetto all'attuale farmaco (Dolaut - diclofenac sodico 4% gel) che sto prendendo? Così semmai chiedo al medico cosa ne pensa dell'eventuale cambio.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo le regole del sito ci vietano di prescrivere farmaci specifici e ancora di più parlare di nomi commerciali.

Quello che sta usando va bene, ma va usato 3 volte al giorno.

Le consigliavo le gocce (stesso principio attivo), in quanto molto più comode e pratiche, dato che si assorbono completamente con un leggero massaggio (si lavi il polpastrello usato per massaggiare, perchè se distrattamente porta il dito sull'occhio, può procurarsi una congiuntivite).

Buona giornata.