Utente 136XXX
Buongiorno,
Qualche giorno fa sono andato ad una visita per chiedere come poter intervenire sul mio addome per ridurre piccoli accumuli di grasso che non riesco ad eliminare dopo 1 anno assiduo di palestra.
Sottolineo che sono classificato come corporatura magra-normale, sono altro 178 cme perso circa 70 kg.
il medico mi ha parlato di punture da fare nella zona localizzata, con 3 o 4 sedute, parlanodomi della "fosfatidilcolina".
Sono quasi propenso a farle, ma ho anche precisato al medico che da 6 anni sono in cura con farmaci antiretrovirali in quanto sono sieropositivo. Il farmaco che uso attualmente si chiama "Atripla": questa la sua composizione favirenz (600 mg), emtricitabina (200 mg) e tenofovir disoproxil (245 mg)
Vorrei sapere se la fosfatidilcolina può andare in conflitto con il farmaco che uso ora e rischio di andare incontro a seri problemi.
Qualcuno sa rispondermi?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
la fosfatidilcolina per uso lipolitico transcutaneo è VIETATA dalla Legge, in Italia.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Che si tratti di fosfatidilcolina l'ho solo supposto io, navigando sul web e cercando in che modo sia possibile intervenire con delle punture per ridurre il grasso localizzato.
E' possibile, allora, che si tratta di un'altra sostanza? E se sì, può dare problemi al mio trattamento?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Lei sta parlando di questa sostanza e io le ho dato le informazioni per il quesito specifico; non posso certo ipotizzare altro di specifico né ipotizzare effetti indesiderati e collaterali su terapie sconosciute.

Meglio chiarirsi con il suo medico

saluti
[#4] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,
attualmente l'unica sostanza utilizzata per ridurre le adiposità localizzate è la Fosfatidilcolina-Sodio desossicolato che, come già detto dal dott. Laino, è vietata.
Il metodo ed il medicamento usato rientrano nell'uso "off-label" del farmaco, cioè utilizzato non per lo scopo descritto dall'azienda farmaceutica produttrice. Per questo motivo, è necessario che sia non solo informato ma che acconsenta per iscritto a sottoporsi al trattamento stesso.
Infine, una delle controindicazioni è le malattie del sistema immunitario.
A lei (e al Suo medico) la scelta finale.
Cordialmente.