Utente 224XXX
Egr. Dottore
ho 37 anni, vivo a Roma e conduco una vita "moderatamente" frenetica (come - sicuramente - tantie altre persone).
A fine luglio ho deciso di sottopormi a una visita medica dermatologica presso l'IDI dove mi era stato già diagnosticata l'Alopecia androgenetica.
Premetto che in passato avevo intrapreso una cura di 5 mesi con minoxidil 5% (dopo una visita sempre nello stesso Istituto) ottonendo risultati più che soddisfacenti.
Attualmente, a distanza di 1 anno e mezzo dalla precedente terapia, uso - come da prescrizione medica - ALOXIDIL 2% (1ml al mattino e 1 ml alla sera da usare per un anno fino a luglio 2012) e uno shampo per capelli sensibili prodotto dallo stesso Istituto.
Il problema che vorrei rappresentarLe è che da fine luglio ad oggi ho notato una notevole caduta indotta che nella cura effettuata in passato, con minoxidil 5%, era durata circa un mese.
Le domande che desidero sottoporLe sono:
- sarebbe stato meglio usare minoxidil 5%? o forse è troppo presto per dirlo?;
- ho letto che la caduta indotta può anche durare 3-4 mesi, e vero?
Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, purtroppo senza valutare il suo quadro clinico non è possibile dirle con certezza quale sia stato il motivo della sua caduta. Il minoxidil all'inizio della terapia può aumentarla e la durata può durare da poche ad alcune settimane.
Saluti