Utente 173XXX
Gentilissimi Dottori buon pomeriggio,

sono un ragazzo di 21 anni che purtroppo si agita e impaurisce facilmente e volevo chiedere un vostro consulto medico.
E' da un pò di tempo che ho notato che il colore del mio sperma non è lattescente, ma molto più tendente al color giallo. Diciamo che delle volte il mio sperma è variabile sia lattescente e trasparente, sia di colorito giallo ma la cosa che diciamo mi preoccupa di più anche oltre il colorito giallo è la presenza di granuli gelatinosi come se fossero dei filamenti abbastanza "spessi". Per quanto mi riguarda non noto dolori testicolari continui o difficoltà eiaculatoria, le posso solo dire che da un periodo a questa parte vado molto spesso al bagno ad urinare (circa 1 volta ogni 2/3 ore a parte la notte). Se può essere di utilità sono stato operato al testicolo destro da piccolo circa all'età di 8/10 anni a causa della "salita" verso l'alto. Recentemente ho effettuato anche l'esami delle urine e i valori risultavano tutti nella norma e ho fatto anche un'ecografia completa dove si vedeva solo un pò il colon infiammato (l'ho fatta proprio per questo perchè è da agosto che soffro un pò di colon irritabile con dolori abbastanza continui al fianco sinistro). Ultimissima cosa che vi vorrei esporre è che da circa 4 giorni mi è uscita diciamo "una bollicina sottocutanea" sul tronco del pene per la quale ho già richiesto un consulto medico ma non so se possa incidire su questa situazione. Ora le cose che vi chiedo dopo aver letto la mia storia sono: Mi devo preoccupare? Da cosa possono derivare queste cose? In attesa di una vostra cortese risposta, anticipatamente vi saluto e vi ringrazio.

Andrea

p.s. Scusatemi se ho usato eventualmente termini non molto adeguati ma purtroppo non mi è mai capitato di parlare di queste cose e mi trovo un pò in imbarazzo, infatti ho chiesto un vostro consulto prima di parlarne a casa perchè mi sento a disagio a parlarne con mia madre. Grazie ancora.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il problema cutaneo non ha alcuna influenza sulla sintomatologia riferita.Il colore del liquido seminale non necessariamente ha una valenza clinica ma,a volte,puo' testimoniare uno stato flogistico delle vie seminali.Esegua uno spermiogramma con coltura e lo mostri ad un andrologo che decidera' circa la strategia diagnostico terapeutica.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore , visto che presenta la necessita di urinare frequentemente e ha notato un colore diverso del suo liquido seminale le consiglio di eseguire una visita urologica al fine di escludere una flogosi prostatica.

Distinti saluti
[#3] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi dottori,

vi ringrazio per aver risposto alla mia domanda ma ve ne vorrei porre delle altre in seguito alle vostre risposte. Cosa intende Dottor Pierluigi con "stato flogistico delle vie seminali"? Scusi ma non sono molto espero in queste cose e lei Dottor Mario cosa intende per "flogosi prostatica"? Perchè io ci sono giorni in cui vado al bagno molte volte al giorno, altre che ne sento meno l'esigenza però dall'ecografia che avevo precedentemente effettuato anche la prostata era tutta nella norma da quanto ho capito. Mi potreste rispondere su queste mie domande? In attesa cordialmente vi saluto e vi ringrazio.

Andrea
[#4] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Per flogosi prostatica intendo un' infiammazione alla prostata o alle vescicole seminali
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...Flogosi delle vie seminali e flogosi prostatica sono,in pratica sinonimi ed ipotizzano un'infiammazione delle ghiandole che producono lo sperma (prostata e vescicole seminali)..Altro e' valutare il dato clinico legato alla minzione,altro e' valutare gli aspetti genitali (fertilita' e sessualita').Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Gentili Dottori,

vi ringrazio per le risposte. Ma è una cosa preoccupante?
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...una volta accertata con una diagnosi...si cura,Cordialita'.