Utente 227XXX
salve, da circa un anno ho riscontrato problemi a livello intestinale...in pratica non sono mai stato regolare, però all'improvviso si è presentata un'alternanza tra stipsi e diarrea (ad esempio: 2 giorni stitici senza defecare, il giorno dopo feci caprine e il 3 diarrea)... ci sono stati dei cambiamenti nella mia vita (orari, alimentazione) per cui ho correlato tutto a queste novità anche se la mia alimentazione (priva di frutta e verdura) è sempre la stessa e non mi ha mai recato nessun problema!!! sono anche un pò ansioso e noto che quando lo sono di più questi sintomi aumentano... il problema è che diventa un circolo vizioso perchè quando sembra che tutto sia risolto (e quindi mi riprendo un pò) poi si ripresentano i problemi e mi abbatto psicologicamente pensando a quello che potrebbe essere. ho eseguito coprocoltura ed esame parassitologico entrambi negativi, mai notato sangue nelle feci ed emorroidi presenti solo durante la defecazione. a tutto questo si aggiunge nausea, movimenti peristaltici abbastanza forti e irregolari nell'ipocondrio sinistro, a volte flatulenza e muco giallo-trasparente... in pratica tutto questo quasi ad intervalli regolari con l'aggiunta di sensazione di mancato svuotamento e difficoltà (nell'80% dei casi) a defecare. sono consapevole che l'ansia peggiori tutto però vorrei capire se di base ci potrebbe essere dell'altro...ho trovato un pò di sollievo con il trio carbone, però dopo un pò si ricomincia...da un mesetto circa riesco ad evacuare tutti i giorni (sempre con una leggera difficoltà), ma da un paio di giorni evacuo feci con muco presente sia sulla carta che come sfilacci sulle feci...sento l'intestino come fosse un motore che si avvia e borbotta...fortunatamente ho imparato a bere molto per cui riesco a gestire la disidratazione...il mio medico curante dice che si tratta di colon irritabile, però sinceramente vorrei averne la certezza e non rimandare per poi arrivare a chissà cosa per aver sottovalutato il problema. non ho dolori in nessun settore dell'addome se non quando ho lo stimolo ad evacuare ma poi si risolve...ciò che mi attanaglia e la sensazione di nausea che mi accompagna quasi sempre!!! inoltre in estate sono dimagrito di circa 11 kg, ma al momento il peso è sempre uguale, per cui collego questa perdita di peso alla forte sudorazione e all'attività fisica praticata. ora so che qualcuno mi consiglierete la coloscopia...ma vorrei sapere se c'è qualcos'altro da fare per evitarla,perchè il solo pensiero mi mette appunto in moto l'intestino. grazie a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore i sintomi descritti sono in accordo con la diagnosi verosimile di IBS cioè di sindrome da colon irritabile.La giovane età inoltre corrobora l'ipotesi e rendedifficile che possa trattarsi di altro. Sappie che una ecografia intestinale potrebbe dare informazioni importanti e potrebbe precedere o reinviare la colonscopia.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 227XXX

grazie per la risposta...
il mio medico curante dice che con l'ecografia non si riesce a vedere l'intestino in quanto organo cavo...

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
L'ecografia intestinale fatta da un ECOGRAFISTA DEDICATO, come detto può dare ottime informazioni.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente 227XXX

perfetto...allora mi informerò sui centri che la effettuano nella mia città!!!
ma secondo lei, in base a quei sintomi, c'è la possibilità che possa trattarsi di altro?

[#5] dopo  
Utente 227XXX

protebbe essere utile associare l'ecografia intestinale all'esame della calprotectina?

una cosa che ho dimenticato di dire è che quando è iniziato il tutto avevo appena smesso di fumare...dopo un annetto ho ripreso (non so se sia possibile) e la stitichezza è diminuita...attualmente però quando fumo i disturbi si ripresentano

[#6]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Tenga presente che il fumo è una controidicazione assoluta in tutte le forme di IBD ma anche nell'IBS. L'esame della Calprotectina lo riserverei ad una indagine successiva nel caso l'ecografia ravvisi qualche segno a livello intestinale. Comunque concordi l'iter diagnastico col Curante o con lo specialista.
Dr. Roberto Rossi

[#7] dopo  
Utente 227XXX

voglio aggiornarvi di questi ultimi 2 giorni: ieri ho solo avuto gonfiore e mal di pancia ma non sono riuscito ad evacuare se non ieri sera dopo tanto sforzo evacuando 2 palline... stamattina ho approfittato dello stimolo e sono riuscito ad evacuare come se la stitichezza del giorno precedente non ci fosse mai stata...ho notato però le feci ricoperte di quel famoso muco arancio-marroncino, sia come patina, sia come sfilacci e sia come grumetti.

ora mi chiedo: ma è possibile che le feci possano reidratarsi? se il giorno prima si è stitici il giorno dopo è possibile evacuare facilmente?
è normale tutta quella quantità di muco?
è possibile che tutto questo muco derivi da muco ingerito causa raffredorre che ho da circa 2 settimane?

grazie

[#8]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
No, il muco è prodotto dalle ghiandole intestinali ed è una delle caratteristiche della sindrome da colon irritabile ed anche la variabilità dell'aspetto delle feci.
Dr. Roberto Rossi

[#9] dopo  
Utente 227XXX

quindi questo muco potrebbe essere segno di infiammazione della mucosa intestinale? capisco l'importanza del muco come lubrificante, ma il fattò che è presente a grumi, in forma quasi semisolida cosa potrebbe significare?

[#10] dopo  
Utente 227XXX

vorrei aggiornare la mia situazione... attualemente riesco ad evacuare quotidianamente (ma sempre con difficoltà) ma sempre feci dure e disidratate (pur bevendo più di 2 litri d'acqua al giorno) ma senza muco.
oggi in particolare ho accusato un forte indolenzimento (non proprio dolore) nella zona della flessura splenica, come se avessi aria bloccata li.

inoltre ho una domanda da porvi riguardo una situazione che si presenta quasi tutte le volte: dopo aver evacuato (sempre con difficoltà), urino abbondantemente anche 5-6 volte in un ora urina trasparente in abbondanti quantità e le estremità sono fredde... a cosa è dovuto questo aumento della diuresi? dura circa un'oretta... può essere lo sforzo? o altro?

grazie

[#11]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Vorrei sapere se la diuresi così abbondante è solo in relazione all'evacuazione o se perdura per tutte le 24 ore. Se così fosse sarebbe utile quantificare la diuresi delle 24 ore per fare un bilancio. Inoltre è importante sapere se vi è familiarità per il diabete.
Per quanto riguarda la difficoltà ad evacuare e la disidratazione delle feci deve introdurre fibra anche in quantità generose.
Dr. Roberto Rossi

[#12] dopo  
Utente 227XXX

no dottore la diuresi abbondante dura per circa un'oretta dopo l'evacuazione... per mil resto della giornata urino normalmente ogni 4-5 ore senza alterazioni di colore. il problema si presenta solo dopo l'evacuazione (difficoltosa però) e dura all'incira un'oretta.

[#13]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Va bene allora introduca la fibra , frutta e verdura e idratazione.
Dr. Roberto Rossi

[#14] dopo  
Utente 227XXX

la diuresi abbondante post-evacuazione da cosa sarebbe causata? dallo sforzo?

[#15]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Non credo, ma se è solo sporadica non c'è motivo di preoccupazione
Dr. Roberto Rossi

[#16] dopo  
Utente 227XXX

ok grazie mille dottore!!!

per quanto riguarda le fibre, visto che non mangio nessuna verdura (non mi piace) e solo qualche frutto, c'è il modo di poterle assumere in altro modo?

[#17]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Certo esistono in commercio diversi preparati. E' molto grave però che non completi la dieta con frutta e verdura. Questo è il principale motivo del suo cattivo funzionamento intestinale.
Dr. Roberto Rossi

[#18] dopo  
Utente 227XXX

cercherò di assumere fiù fibre... anche perchè non posso andare avanti con preparati commerciali

[#19]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Molto bene!
Dr. Roberto Rossi

[#20] dopo  
Utente 227XXX

dottore la ringrazio per la pazienza e la chiarezza delle sue risposte!!!

[#21] dopo  
Utente 227XXX

ritorno a scrivere in quanto si sono ripresentati i miei problemi...

in pratica alterno sempre difficoltà ad evacuare con feci dure e feci molli oramai come se fosse uno schema...

ho parlato con un gastroenterologo il quale mi ha prescritto coprocoltura, calprotectina, esame parassitologico e sangue occulto insieme a una terapia (normix 2 cp al di per 6 giorni)...

sono in attesa dei referti degli esami però venerdi, dopo aver evacuato con difficoltà il giorno prima, ho avuto varie scariche di feci molli (tipo fango con muco marroncino che brucia molto l'ano) accompagnate da forte nausea e senso di svenimento.

ieri (sabato) tutto bene, non ho evacuato...ma pochi minuti fa di nuovo mal di pancia, nausea, senso di svenimento ed evacuazione di feci non formate (nastriformi)... secondo voi cosa può essere? è inutile dire che mi lascio prendere dal panico e ciò amplifica il tutto ma vorrei seriamente capire cosa sta succedendo!!!

ho come la sensazione che il mio intestino riposi per 2-3 giorni (stitichezza)...poi dopo aver eliminato il "tappo" comincia a muoversi intensamente creando questa sgradevole sensazione di mal di pancia e nausea

grazie

[#22]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Ne abbiamo già discusso. Sono sintomi propri della sindrome del colon irritabile.
Dr. Roberto Rossi

[#23] dopo  
Utente 227XXX

dottore ma è possibile che siano associati cattivo sapore in bocca, nausea, mal di stomaco, acidità, gonfiore, feci non formate e muco?

non ho ancora ritirato le analisi ma domani finisco la terapia con normix e sembra non sia cambiato nulla, anzi...

nel caso gli esami dovessere essere negativi cosa dovrei fare? una colonscopia?

nel frattempo continuo a mangiate fette biscottate e the con limone...

grazie

[#24] dopo  
Utente 227XXX

oramai è diventata una routine... 2 giorni senza evacuare, quando ho lo stimolo non riesco se non qualche "pallina" con difficoltà...

sembra che il mio colon stia 2 giorni fermo e poi riparta all'impazzata!!!

dopo 6 giorni di normix non è cambiato nulla...il medico ha accennato alla colon...voglio pure farla, però voglio risolvere questo problema e ritrovare il piacere anche di evacuare visto che oramai è diventato un incubo!!!

il tutto è ovviamente associato a cattiva digestione (un bicchiede d'acqua naturale sembra quasi un mattone!!!)

[#25]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Nella sindrome del colon irritabile la colonscopia non mette nulla in evidenza. In ogni caso può essere utile per fugare la preoccupazione di malattie più gravi.
Dr. Roberto Rossi

[#26] dopo  
Utente 227XXX

dottore ma deve pur esserci qualcosa da fare...evacuo sempre ogni 2 giorni con feci dure per poi avere l'intestino che si muove esageratamente... voglio capire che si abbia diarrea o stitichezza ma questo alternarsi è fastidioso!!!

la coprocoltura, esame parassitologico, sangue occulto e calprotectina sono tutti negativi... ho fnito la terapia con normix (2 cp al di per 6 giorni) e non è cambiato nulla...anzi si associano problemi gastrici (nausea, pesantezza, amaro in bocca)

cosa devo prendere? probiotici? yogurt? erbe?

[#27]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Deve affidarsi alle cure di un gastroenterologo perché il problema è dilunga e difficile soluzione e purtroppo non esiste la cura magica.
Dr. Roberto Rossi

[#28] dopo  
Utente 227XXX

gli ultimi 10 giorni sono andati bene...diciamo che sto cercando di mangiare di meno e cose più "salutari"... ho eliminato acqua frizzante e nutella (a qquesto punto credo siano loro le cause)...

stamattina si ripresenta il problema...pieno d'aria, feci molli, nausea... ieri sera ho mangiato un dolce con nutella...mah...

poi vorrei sapere perchè dopo aver evacuato, quando i disturbi passano, urino spesso e bianco!!! mi capita solo dopo queste manifestazioni.

[#29] dopo  
Utente 227XXX

salve dottore vorrei aggiornarla un pò: ultimamente posso dire che la situazione è leggermente migliorata, ma restano sempre la nausea e un senso di malessere associati allo stimolo dell'evacuazione.

ultimamente noto sulle feci degli sfilacci bianchi (non sono fibre in quanto non mangio frutta e verdura), tipo ciuffetti bianco7grigi... e poi le feci formate sono "formate" da pezzi più piccoli ma con colore diverso, cioè di base sono marrone normale ma con chiazze marrone scuro...quasi sempre associato a muco.

mi sento sempre gonfio, come se non mi fossi liberato completamente, ho sempre l'addome teso...è una situazione che psicologicamente crea problemi...come devo fare?

il gastroenterologo mi ha prescritto una bustina di Movicol a giorin alterni...ma non ho ancora iniziato con paura che il mio intestino mi crei ancora piu disagi e nausea...se provassi con carbone vegetale o con psyllium?

grazie