Utente 228XXX
salve,
oggi sono stato da un dermatologo.
Mi aveva insospettito una piccola macchia del diametro di circa 1.5cm sulla cute dell'asta del pene.
Si è rivelata esser psoriasi.
Non è la prima volta che vedo una macchia "esfoliante" sul mio pene(proprio nel posto dove ho l'attuale) ma in passato si estinguevano dopo pochi giorni.
Questa volta invece le dimensioni si sono rilevate esser consistente, e il colore della macchia rosato e la persistenza maggiore(1mese).
Non avendone mai sentito parlare prima, ed essendomi aggiornato al momento sulle caratteristiche di tale malattia, mi sono venute delle domande che non ho potuto porre sul momento al mio dermatologo.

-C'è probabilità che tale macchia si espanda al livello del pene?

-Per ora la psoriasi è presente solamente a quel livello. che probabilità c'è che compaiano altre placche su altre regioni del corpo?

-da quel che ho capito, il mio medico mi ha prescritto una crema a base di corticosteroidi.
Volevo sapere la % di riuscita con questa particolare terapia.

-Da quel che ho capito(ma non sono sicuro, per questo lo chiedo) tra un mese, quando la macchia dovrebbe essere andata via, il medico vuole rivedermi per sostituire la terapia con altri farmaci, in grado di prevenire un eventuale ritorno.
Ma ho letto che dalla psoriasi non si guarisce e che tende a recidivare con buona frequenza.
é possibile quindi una terapia preventiva, o ho capito male io?

Ringrazio in anticipo per le eventuali risposte!




Vi ringrazio in anticipo per le eventuali risposte!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
tutto vero ciò che ha detto il dermatologo: il controllo e la modulazione della terapia sono importanti perchè non si può andare avanti a cortisone e perchè ad oggi ci sono nuovi farmaci.

Ovviamente la psoriasi è una malattia che segue un corso tutto suo, ma non si allarmi poiché piccoli cenni sui genitali solitamente non sono seguiti da importanti manifestazioni cutanee; questo secondo la mia esperienza.

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per le risposte.

Mi sovviene un'altra domanda.
L'attività sessuale, come spero,(quindi stress meccanico sulla macchia) non ha nessuna implicazione in un probabile aggravamento/manteminento della macchia?
(leggo tra i fattori eziologici un trauma meccanico)

La ringrazio ancora in anticipo