Utente 199XXX
salve , è da qualche giono che soffro di lievi sintomi ma che sono spesso fastidiosi , come leggera nausea , bruciori di stomaco sempre leggeri giramenti di testa e a volte stanchezza. Per maggiore precisione sono stato da poco male che sono finito al pronto soccorso dove con una forte nausea e diarrea e un evento di vomito con febbre leggera mi hanno diagnosticato una GASTROENTEROCOLITE, questo possibilmente dovuto perchè la settimana prima avevo avuto una tonsillite curata con agumentin ( un generico per la precisione ) aeresol con clenil e fluibron insieme a un protettore gastrico ( pantenol forse ), finita la cura il giorno dopo è comparsa questa gastroenterocolite di cui comunque no ho capito bene la provenienza. Quest'ultima curata con bactrim, geffer (che però è stato sostituito dal farmacista perchè il geffer non viene piu commercializzato con plasil compresse perchè nella cura del pronto soccorso mi era stato dato endovena fis250 + plasil1fl + Esopral 1 fl) e diosmectal in caso di diarrea. L'unico sintomo persistente durante la guarigione è stata la forte nausea , ma la cosa piu fastidiosa è stata dopo aver iniziato a prendere i medicinali mi è comparsa una strana senzazione di ansia e irriquietezza che non mi permetteva di dormire ne di fare nient'altro , a quel punto sono andato da un medico curante per capire cos'è che non andava e lui mi ha detto semplicemente che era il decorso della malattia e che dovevo continuare a prendere tutto in aggiunta mi ha dato da prendere dell'enterogermina. A quel punto mi sono insospettito che il problema poteva derivare anche dai medicinali e leggendo i fogli illustrativi mi sono accorto che il plasil poteva dare questi sintomi ( disturbi extrapiramidali ), allora passata un pò la nausea il terzo giorno di malattia ho deciso di provare a non prenderla , e verso sera ho notato un forte miglioramento dell ansia / irrequietezza e quindi sono riusciuto a dormire ( ho comunque continuato a prendere gli altri medicinali per circa 5 giorni interrompendo solo il plasil ) . Adesso da una settimana dalla guarigione ho ancora questi lievi sintomi di disturbo , cioè lieve nausea , a volte giramenti di testa , bruciori allo stomaco, di rado stanchezza e ultimamente defecazione con lieve perdità di sangue con un pò di dolore, anche se mangio in modo sano , con pasta e pane integrale , molte fibre frutta e molta acqua perchè qualche anno fa avevo avuto un episodio simile che con il cambio di dieta si era pienamente risolto. Adesso quello che chiedo e cosa potrebberò essere tutti questi fastidi ? cosa mi consigliate ? Posso sperare che facciano il loro decorso stando un pò in sofferenza e aspettare che passino ? ... Aspetto con ansia vostre risposte , grazie in anticipo per l'interessamento
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> A quel punto mi sono insospettito che il problema poteva derivare anche dai medicinali e leggendo i fogli illustrativi mi sono accorto che il plasil poteva dare questi sintomi ( disturbi extrapiramidali ), <<

Il farmaco realmente può dare tali effetti collaterali. Al suo posto, se persiste la nausea, potrebbe prendere un diverso procinetico (domperidone) parlandone con il suo medico.


Un cordiale saluto

[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille per la risposta e per il consiglio per la nausea che però è uno dei sintomi più leggeri e mi infastidisce solo un pò prima di mangiare e non tutte le volte e quando faccio degli sforzi. Ma volevo chiederle non c'è qualcosa per tutti gli altri sintomi o una diagnosi per tutti questi messi assieme , o è solo un decorso post-malattia di stanchezza ? grazie per l'attenzione cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
salve a tutti , volevo aggiornare la mia situazione che dura ormai da circa un mese , dopo aver attenuato in parte i sintomi principali questo è quello che ancora mi assilla : allora mi è rimasto quel senso di leggerezza alla testa con leggeri giramenti che è davvero fastidioso e che non mi permette di concentrarmi spesso , poi molte volte ho un senso di svogliatezza e cose che prima mi entusiasmavano adesso ci riescono poco o niente, il tutto è accompagnato da una senzazione di stanchezza che a volte mi richiede un grande sforzo per riuscire a fare le cose . Inoltre tutti questi sintomi si accentuano quando faccio impegnativi sforzi , o mangio o bevo qualcosa che mi irrita lo stomaco ( latte, o alcool per esempio) o se c'è qualcosa che mi da ansia come un esame.Quindi chiedo quale sarebbe il miglior modo per cercare di risolvere questi sintomi ? ci sono delle visite che mi consigliate? , aggiungo per cercare di farmi capire meglio e che non mi sento mai al 100 % io , mi sento a volte confuso svogliato o quando interessato stanco e ho difficolta nel riuscire a fare le cose semplici di sempre , come andare a ballare o semplicemente stare attento a lezione. grazie in anticipo per l'interessamento , attento con ansia vostre risposte
[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi che non c'è immediata indicazione a visite specialistiche, ma è bene fare prima degli accertamenti di laboratorio che possono essere prescritti dal suo medico. Si parte sempre dagli esami di laboratorio, soprattutto quando i disturbi sono aspecifici e generali, per avere una iniziale valutazione. Successivamente, in caso di alterazione dei valori, si può procedere ad ulteriori accertamenti mirati.

Tenga anche conto del fattore ansia che potrebbe avere (e questo deve essere lei a valutarlo) una parte di rilievo nella sintomatologia, come viene riportato nell'articolo:


http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-corpo-va-ansia-sintomi-fisici-disturbi.html


Cordialmente


[#5] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per il consiglio , per quanto riguarda l'ansia leggendo in giro su internet sembra proprio che si tratti della mia sintomologia legata in qualche modo alla depressione anche se io non mi sento poi cosi ansioso e i sintomi della depressione come svogliatezza , affaticamento e poco coinvolgimento mi sono portati appunto da una mancata serenità di salute che non mi fanno stare al mio 100 %, quindi non so le ultime analisi del sangue fatte il 7 novembre per ilricovero in ospedale dovuto alla gastroenterocolite erano buone , almeno cosi mi hanno detto , quindi volevo provare non so a prendere un multivitaminco... lei che consiglia una visita dal medico sarebbe migliore ? perchè sono fuori sede e vorrei aspetatre le vacanze di natale per vedere se migliora e casomai poi andare dal medico curante ? che mi consiglia ? a chi dovrei rivolgermi ? grazie ancora e scusi il disturbo , cordiali saluti