Utente 165XXX
Gent.mi,
4 giorni fa mi sono sottoposta alla prima seduta di ad un trattamento estetico con laser alessandrite in un centro medico, per ridurre l'inestetismo dei peli del cortorno viso. In particolare delle basette. Dopo un normale arrossamento della parte ho notato già il giorno dopo (da un lato in modo particolare) il manifestarsi di macchie rossastre che col passare dei giorni sono diventate sempre più scure sino ad assumere un colore violaceo. Sembrerebbe quasi l'esito di bruciature a forma di pallini (presumibilmente la punta del laser?). Non so dire con certezza se siano macchie o ustioni, sicuramente sulle più evidenti compare una minima crosticina e questo mi fa pensare più alle ustioni. Dal momento che si tratta del viso, gradire sapere se si tratta di un fenomeno reversibile con un pò di tempo e pazienza o se invece il problema è più serio. Al momento sto trattando la zona con un fattore di protezione 50+ durante il giorno e una crema altamente nutriente e ricca da utilizzare la notte per rigenerare lo strato lipidico.

Resto in attesa di un Vosto gentile riscontro

Un saluto cordiale
[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, purtroppo può capitare che in seguito ad un trattamento laser possano verificarsi tali disturbi. Solitamente sono reversibili, ma è importate evitare che lascino, come esito, delle iper o ipopigmentazioni. Le consiglio di rivolgersi allo specialista che le ha effettuato il trattamento, anche per valutare i parametri che ha stabilito per la sua seduta.
Saluti