Utente 188XXX
Buongiorno.
Spero di non aver sbagliato sezione (ho scelto "medicina DI BASE" perchè il mio problema è abbastanza diffuso,generale e non ben chiaro).

PREMESSA:

Sono un ragazzo di 22 anni.
2-3 settimane fa ho fatto delle analisi del sangue per approfondire i disturbi gastro-intestinali / neurologici (In precedendenza avevo già fatto altre analisi e la cosa conferma sono le piastrine basse):
- Piastrine : 84 [normale: 140 a 450].. già fatto 3 volte nel corso di 2 anni e risultato abbastanza costante
- Glucosio: 67 [normale da 70 a 115] <-- il medico di base che mi ha visitato ha detto che è molto basso..io in realtà non capisco perchè visto che è appena sotto il minimo
- Valori tiroidei (TSH ecc..) nella norma
- Altri valori emocromo: nella norma

Di fatto io non mangio mai tanto (e infatti sono molto magro.ma NON troppo e il peso è stabile sui 70-75 kg (altezza: 1.72) ..mentre 7 anni fa ero obeso (e poi fatto una dieta ipocalorica..)
Premesso che sono anche molto ansioso (e seguito da uno psicologo per questo) i motivi per cui non mangio molto sono:
- frequente fastidio/nausea/costrizione prevalentemente a livello intestinale
- testa pesante/"vuota" (che io riconduco all'intestino)
- paura di avere nausea/vomitare (ma questo so che è causato dall'ansia)

ARRIVO AL PUNTO: Di fatto vedo che mangiando cose più "grasse" e di più mi sento meglio (anche se non perfettamente) e non ho dopo pochi minuti/ore una "caduta" (lo preciso perchè ho letto che con ipoglicemia è sconsigliabile).

Quello che mi preoccupa è la variabilità con cui mi sento stanco-riposato...e senza una ragione precisa. E' come se il mio orologio interno ragionasse in modo assurdo...e preciso:
a volte dormo abbastanza bene,mi sveglio riposato...ma dopo qualche ora di attività mentale e/o fisica (anche cose leggere) ho vertigini,testa vuota,...
e a volte queste cose mi succedono a distanza di pochi secondi (mi capita di stare perfettamente..pochi minuti dopo stanco e con nausea...poi passa tutto ecc..)
Ho anche fatto gastroscopia e unica anomalia: cardias LEGGERMENTE incontinente

Come già detto sono coscente che l'ansia fa la sua parte (anche se in modo imprevedibile..a volte sono ansioso/agitato e sto BENISSIMO..altre volte ho un controllo fisico senza ragione)

Qualche consiglio?

Ringrazio in anticipo per qualunque risposta.

Un cordiale saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
consumare i pasti in quantita' ridotta e con frequenza durante la giornata (p. es.: colazione, spuntino, pranzo, spuntino e cena) Le sara' d'aiuto per evitare i disturbi conseguenti al cardias incontinente e mantenere costante il valore glicemico.
Buon fine settimana.