Utente 232XXX
Egregio Dott. Corcelli,
prima di disturbarla ho letto già le risposte che lei ha fornito ai vari utenti ma non ho capito bene una cosa.
Vorrei chiederle questo: il contatto tra liquido infetto (ad esempio sperma) e la mucosa della bocca perfettamente integra è un contatto a rischio di contagio hiv oppure affinchè vi sia il contagio è necessario che la mucosa della bocca presenti microlesioni o gengive sanguinanti? In generale la mucosa INTEGRA della bocca ( e tutte le altre mucose integre) sono una possibile via di accesso al virus o è necessario la presenza di ferite o sangue?
Spero mi possa rispondere.
Cordiali sluti,
Carla
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

la mucosa della bocca, come tutte le mucose, è permeabile; perciò, se lo sperma di una persona sieropositiva HIV vi viene a contatto, il rischio di contagio c'è.
Però, si tratta di un rischio meno alto rispetto al rapporto vaginale e anale non protetto, perché in questi due rapporti lo sfregamento delle mucose vaginale e anale dovuto ai movimenti della penetrazione producono microtraumi, attraverso i quali il virus penetra più facilmente.

Anche per la fellatio attiva il rischio aumenta se in bocca vi sono delle lesioni.
In ogni caso, deve sapere che nel protocollo ministeriale la fellatio attiva seguita da eiaculazione in bocca di sperma di soggetto sieropositivo o di soggetto a rischio perché dedito a promiscuità sessuale o di soggetto sconosciuto è condizione per sottoporsi alla profilassi naturale (PEP).

Alcuni medici, al contrario, sostengono che la fellatio attiva non sia a rischio di contagio da HIV e che il rischio vi sia solo se la mucosa della bocca presenta delle lesioni; io preferisco essere molto cauto su questo argomento, perlomeno per una plausibilità biologica di rischio di contagio anche per il semplice contatto dello sperma con la mucosa della bocca, anche se la mucosa è integra.

AIDS: come misurare il rischio
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=29

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore,
non so davvero come ringraziarla;
effettuerò il test fra 2 mesi (è passato un mese dall' episodio) e spero tutto ok.
Ne approfitto della sua gentilezza per un altra domanda e per il futuro...dato che per i baci non esistono preservativi............ il bacio profondo (ovviamente non quello a stampo) è a rischio di contagio? in due casi:
1) il soggetto sieropositivo( si presuppone tale) non ha sanguinamenti in bocca mentre io si( es: le mie gengive sanguinano, ho il sangue che mi esce dalle labbra)?
2) il soggetto sieropositivo ha sanguinamenti in bocca mentre io no? (in questo caso penso che c' è rischio perche il sangue del soggetto sieropositivo viene in contatto con la mucosa della bocca anche se integra vale il discorso dello sperma o no?)
Non mi sono mai fatta problemi e tutto ad un tratto ho pensato che è meglio non buttare la mia vita e sapere le cose come stanno,,,
La ringrazio di cuore se potrà ancora rispondermi ( non so come funziona il sito quindi non so se devo porre un altro quesito da un'altra parte o così va bene)
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
assai poco probabile un contagio da HIV con i baci, anche se profondi
[#4] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera dottore,
prima non ci pensavo ma ora sono andata in crisi... Ho praticato una fellatio ad un ragazzo che conoscevo da poco e di cui non so niente (non mi giudichi la prego) , mi ha eiaculato in bocca; la mia mucosa era integra in quanto non mi sanguinano le gengive nè altro....
In questo stato di confusione non ho capito bene la sua risposta cosa significa "plausibilità biologica?" cosa significa" io preferisco essere molto cauto su questo argomento, perlomeno per una plausibilità biologica di rischio di contagio anche per il semplice contatto dello sperma con la mucosa della bocca, anche se la mucosa è integra." significa che anche se la mucosa è integra il rischio di contagio c'è?
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
significa che in teoria vi è un rischio
che in pratica è bassa probabilità
[#6] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore,
ho letto un articolo da lei scritto dove alla fine si parlava del rapporto orale attivo e vari utenti dicevano la propria... la ammiro per la serietà e tranquillità dimostrata in quella sede e mi meraviglio di persone che pensano di essere i portatori della verità andando contro ad un professionista come lei.
Detto ciò vorrei capire una cosa; lei dice: ad un certo punto:"Io continuerò a considerare ad alto rischio il rapporto orale attivo, soprattutto se termina con una eiaculazione in bocca, perché non possiamo sapere l'effettivo stato delle gengive, se vi è una parodontopatia, una carie o quant'altro possa costituire per il virus una porta d'ingresso." da questa frase si capisce che il rapporto orale attivo è a rischio perchè potrebbero esserci delle lesioni della mucosa o altro che rappresenta una via di accesso al virus; quindi capisco che se la mucosa è integra e lo sperma viene in contatto con essa (integra) non ci sono rischi. Può spiegarmi questa sorta di contraddizione con quello detto finora? La mucosa integra é permeabile o no al virus hiv?
[#7] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
cercherò di chiarire:
la mucosa orale, come tutte le mucose, è permeabile a varie sostanze e anche a virus e batteri
però, ha anch'essa dei meccanismi di difesa immunitaria, tuttavia, un rischio teorico esiste solo per il fatto che ha una sua permeabilità anche se è integra (è la plausibilità biologica a cui mi riferisco sempre).
Se vi sono lesioni della sua integrità (gengiviti, ferite, carie), queste possono costituire delle porte di accesso per i microrganismi e, quindi, il rischio aumenta.
Ora le è più chiaro?

Tenga anche presente che nella fellatio, sia attiva che passiva, si possono trasmettere altre MTS; ecco perché la raccomandazione di usare il PROFILATTICO anche nei rapporti orali, anche quelli passivi.
[#8] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Chiarissimo e velocissimo.... da oggi lei è il mio idolo..
In certi momenti non hai persone a fianco a cui poter chiedere pareri e consigli e medicitalia mi ha permesso di essere in contatto con un medico capace e professionale come lei...la stimo tanto...
Mi è chiaro: alla mia domanda "La mucosa integra é permeabile o no al virus hiv? " la risposta è affermativa.
Da quello che ho capito anche se la mucosa è integra è permeabile al virus; se poi ci sono delle lesioni il rischio aumenta.... Giusto? mi correga se sbaglio la prego..
Per me è utile non sbagliare più in futuro; spesso si pensa: ma è mai possibile usare il preservativo per praticare una fellatio? bè.. anche qui la risposta deve essere positiva e speriamo lo abbiano capito tutti... le potevo scrivere prima invece di pensare che bastasse non avere lesioni alla mucosa.. CHE STUPIDA!!!!
Grazie dottore, di cuore
[#9] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
"Da quello che ho capito anche se la mucosa è integra è permeabile al virus; se poi ci sono delle lesioni il rischio aumenta.... Giusto? mi corregga se sbaglio la prego.."

è proprio così, ma ripeto un concetto; se è vero che nella fellatio attiva il rischio di contrarre HIV è meno elevato rispetto ai rapporti penetrativi non protetti vaginale e anale, è anche vero che è elevato il rischio di contrarre altre malattie infettive, come la sifilide e la gonorrea; infatti, esistono forme di sifilide e gonorrea della bocca e della gola, che vengono contratte quando vi è eiaculazione in bocca di sperma infetto.
Ecco perché va usato il profilattico anche nella fellatio, per proteggere soprattutto il partner attivo; infatti, quello che rischia molto meno nella fellatio, come nel cunniligus e nell'anilingus, è il partner passivo.

La ringrazio per i complimenti, che fanno sempre piacere.
[#10] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
aiuto!!!!
sifilide...gonorrea...hiv!!! per il momento farò il test hiv a tre mesi dall'accaduto...tutti gli ospedali vanno bene per avere un'attendibilità a 3 mesi? per quanto riguarda le altre che fare? devo chiedere al mio medico curante o mi può dire lei?
La ringrazio ancora dottore..
[#11] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
sì, tutti gli ospedali vanno bene per il test HIV

per le altre MTS, non volevo spaventarla, ma mi era doveroso informarla dei rischi, più che altro perché li possa evitare in futuro;
per il rapporto passato, se non ha avuto alcun sintomo in bocca o in gola, non dovrebbero esserci problemi.

buona serata
[#12] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Ok dottore, no non ho avuto sintomi in bocca o in gola... ovviamente ha fatto bene a dirmelo.. Io farò il test hiv e se tutto andrà bene non butterò mai più la mia vita così per una scemenza. Mi è stato davvero di grande aiuto, non sai a chi chiedere in momenti del genere e soprattutto i dubbi erano tanti e la mia navigazione on line non faceva che peggiorarli... si trova scritto di tutto nella rete quindi bisogna affidarsi solo a pareri come i suoi. Spero che questo consulto che sta per avere termine possa essere di aiuto anche per chi ha i miei stessi interrogativi e spero che persone presuntuose e che non capiscono nulla in merito non abbiano mai la possibilità di diffondere notizie false: se tutti medici si comporteranno come lei, non avendo paura di affrontare le critiche e portando avanti la verità, ciò non accadrà.
Lo so che la paziente sono stata io ma mi permetto di farle gli auguri per la vita perchè si merita tanto bene.
Spero di non aver mai più problemi ma mi riservo la possibilità di poter fare ancora affidamento su di lei qualora ce ne sarà bisogno perchè non posso perdere un valido medico come lei.
Saluti
[#13] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

è proprio come dice lei,
quando rispondiamo ai consulti, oltre a dare soddisfazione alla specifica Utente che ci fa le domande, teniamo presente anche che il messaggio viene letto anche dagli altri Utenti; in questo modo facciamo educazione sanitaria.

Facciamo questo lavoro gratuitamente, i miei colleghi ed io, perché per noi è gratificante soltanto se riusciamo a trasmettere informazioni corrette e chiare nell'oceano internet sul quale galleggia di tutto e di più.

Conti pure su Medicitalia e anche su di me, se dovesse avere ancora bisogno; non si faccia alcun problema a porre domande.

Ci tenga al corrente del suo test HIV, se lo desidera.

Buona serata