Utente 365XXX
Da più di due anni nno ho avuto rapporti sessuali a causa della crisi con mia moglie dalla quale mi sto separando.
Ora frequento un bella donna e io non riesco ad avere un'erezione spontanea come ho sempre avuto. Mi capita anche che raggiunta l'erezione pensieri negativi mi inibiscano immediatamente. Ho 43 anni. Devo pensare ad una motivazione psicologica o fisica? Come posso affrontare la situazione? Lei è splendida e mi capisce ma io inizio ad allarmarmi. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

da come ci racconta il suo problema si penserebbe subito ad un possibile problema psicologico ma ora bisogna sentire il suo medico di fiducia e poi a ruota un esperto andrologo.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro signore, anche se Lei ha descritto sinteticamente la Sua storia recente, vi sono elementi per ipotizzare che la causa di tutto sia in primis su base emotiva (vedi pensieri che Lei definisce negativi). Dopo una separazione è cosa frequente. La cosa migliore è affrontare l'argomento con un andrologo di Sua scelta, per una visita ed una soluzione che Le permetta di uscire presto da questa enpasse. Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se desidera ancora avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo sempre pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Signore,
le separazioni non sono mai indolore e, le nuove unioni, risentono fortemente dell'eredità del passato.
Una diagnosi andrologica certa, la rasserenerà e le eviterà ulteriori voli pindarici disfunzionali con la fantasia, poi credo che andrebbero investigate ed affrontate le cause "altre", che le impediscono di vivere a pieno una sessualità appagante con la sua nuova compagna.
Cari saluti