Utente 235XXX
Buona sera dottori, ho 31 anni e volevo esporre il mio problema e chiedere un parere, i miei ottavi inferiori sono inclusi ed in posizione quasi orizzontale, un dentista che mi segue da poco,dopo visione della panoramica, ha espresso il parere di toglierli tramite intervento chirurgico da fare in anestesia totale, anche perche questi ottavi spingendo stanno determinando movimento degl altri denti, potrebbero danneggiare i molari vicini e nello specifico il mio incisivo si sta spostando in avanti, inoltre la loro posizione è nei pressi del nervo alveolare.
Da qui i miei dubbi, ho letto che molte situazioni come la mia vengono risolte tramite anestesia locale, anche anestesie piuttosto forti potenziate in varie modi, ed esempio con l utilizzo di ansiolitici, con l ausilio in ambulatorio di un anestesista, ma comunque evitando assolutamente l anestesia totale, quindi mi chiedo come mai il mio dentista mi consiglia un intervento chirurgico in anestesia totale??
Purtroppo non posso allegarvi delle foto della panoramica.
Circa 15 anni fa ho tolto un altro molare incluso sempre attraverso un intervento in anestesia totale, ma sa a distanza di 15 anni magari le tecniche sono migliorate e un anestesia locale potrebbe essere sufficiente anche se inoltre il mio dentista sostiene che tali interventi necessitano un apertura della bocca notevole e non sostenibile per un paziente cosciente.
grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
il mio dentista sostiene che tali interventi necessitano un apertura della bocca notevole e non sostenibile per un paziente cosciente. = direi che non e' vero, prova ne e' che normalmente i denti del giudizio inclusi sonono tolti ambulatorialmente in anestesia locale.
Io personalmente non affronterei i rischi di una anestesia totale essendo sicuro di poterlo fare ( e farmelo fare) in locale.
Ovviamente non conosciamo il caso clinico, ma non e' che in anestesia generale la bocca possa essere spalancata a mo di coccodrillo , mentre invece in locale no .
C'e' un limite alla escursione mandibolare oltre il quale si procurano danni alla articolazione temporo mandibolare.
Sul perche' il suo dentista le dica cosi' non saprei , ma sentirei un altro parere.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore , guardi non capisco bene neanch'io del perche il dentista mi abbia
indirizzato verso l'ospedale e la sala operatoria, è possibile postare delle foto della mia panoramica per avere una visione piu completa??
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Dalla panoramica si potrebbe vedere solo la posizione piu o meno profonda . Il rapporto con il nervo e' controllabile bene solo con una tac .
Mancherebbero comunque altri elementi di valutazione (importante ad esempio il grado di apertura della bocca).
Le consiglio sempre di sentire un nuovo parere avendo in mano tutti gli elementi necessari e sottoporsi ad una visita.
[#4] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
ok grazie, quindi mi pare di avere capito che se il rapporto con il nervo alveolare è molto stretto si opera in anestesia totale, se non è molto legato allora va bene la parziale; io sono ignorante in materia ma ad occhio è croce i miei ottavi saranno "immersi" nel nervo!
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
No, non e' cosi'.
IL rapporto con il nervo mandibolare rappresenta un fattore di rischio, non una scelta tra anetesia totale e locale.
[#6] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
è possibile effettuare questo intervento in ospedali o strutture pubbliche?
a questo punto dovrei rivolgermi ad un odontoitra oppure ad un chirurgo maxillo facciale?
sapete indicarmi qualche professionista di indubbio valore presente nella mia città, cioè catania?
[#7] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
è possibile effettuare questo intervento in ospedali o strutture pubbliche? SI certamente
a questo punto dovrei rivolgermi ad un odontoitra oppure ad un chirurgo maxillo facciale?
Basta un odontoiatra con esperienza chirurgica
sapete indicarmi qualche professionista di indubbio valore presente nella mia città, cioè catania?
No mi dispiace
[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Mai inviato a togliere denti del giudizio in anestesia totale, a meno che non fossero pazienti eccessivamente ansiosi.

L'anerstesia è la comune anestesia dentale, la stessa con cui si curano i denti, né più né meno.

Basta e avanza.

Perchè il suo dentista le ha dato quel suggerimento?
Non ha grande esperienza chirurgica, e le ha dato il suggerimento che gli sembrava migliore.

Come io le do il mio.
Non vedo perchè aggiungere il rischio dell'anestesia generale, e quello di nona vere più la sensibilità nel caso di vicinanza eccessiva con le strutture nervose da rispettare, con un aumentato rischio di lederle.
Il mio suggerimento è quindi: ANESTRESIA LOCALE.
Se odontoiatra o chirurgo maxillo-facciale è ininfluente.
Non si preoccupi di che colore è il gatto.
Si preoccupi che sappia prendere i topi.
[#9] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Buon giorno grazie per i vostri consigli, mi sa che devo effettuare qualche altra visita in modo da poter confrontare l opinione del mio dentista con quella di qualche altro specialista, aggiungo comunque che sicuramente sono un soggetto ansioso ma certamente se ben sedato non creo problemi, ho anche sentito parlare di "sedazione assistita" che rende il paziente in uno stato di semi-incoscienza.
grazie a tutti