Utente 235XXX
buonasera,
e dal 2001 che ho un problema e nell'ultima visita dopo una biopsia si è attestato che ho il Lichen... ho girato vari medici che mi hanno sempre consigliato di fare delle terapie a base di cortisone. Un dermatologo mi ha detto che con tutto il cortisone usato ho indebolito ancora di più le piccole labbra... nell'ultimo anno però e comparsa tra la vagina e il vestibolo delle perdite bianche e dense che rimangono fisse nelle pareti dandomi ancora di più dolore nei rapporti e causando al mio parter il restringimento del prepuzio con la comparsa delle medesime perdite intorno al glande. il mio medico curante non sa consigliarmi la terapia adatta e dopo aver girato vari ginecologi e allergologi sentendo varie terapie (successivamente sconsigliate da altri) vorrei sapere come procedere nella cura.... il dolore si fa sempre più intenso..... vi prego di aiutarmi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

E' vero: l'uso smodato di cortisonici topici nel lichen sclerosus è sicuramente dannoso:

non comprendo cosa stia succendendo al suo partner in quanto tale patologia non è né trasmissibile né causa di alterazioni fisiche (a meno di gravi alterazioni a livello della vulva, causa di sinechie e di restringimenti importanti dell'orifizio ed introito vaginale)

Non deve perdere assolutamente le speranze di curare il lichen sclerosus; ad oggi è possibile farlo con terapie specifiche e mirate che possono relegare i corticosteroidi (sempre importanti nella terapie) non più all'unico posto nel dispensario terapeutico.

Impattare il lichen sclerosus significa a mio avviso, valutare la stadiazione clinica ed istologicica (quando resa necessaria da prelievo bioptico) e quindi scegliere una terapia - che dovrebbe essere sempre combinata - la quale può avvalersi di varie metodiche, comprese quelle microinfiltrative (utili sia nell'uomo che nella donna) che possono contenere non solo farmaci specifici antinfiammatori (il lichen sclerosus di fatto è una imponente infiammazione a tutto spessore nella cute, di tipo auto-immunitario) ma anche di tipo rigenerativo (esempio mediante la stimolazione di particolari cellule denominate fibroblasti e deputate alla costituzione di alcuni componenti vitali della cute)

da qui il mio consiglio di recarvi assieme in virtù di queste lesioni e questo verosimile restringimento della cute prepuziale nel suo compagno (dato generale, ho visto qualche caso di lichen sclerosus in entrambi i partner, senza che questo sia associabile fra loro, ma solo perchè tale patologia un tempo era sottostimata o sottodiagnosticata) a visita dermo-venereologica nella sede a voi più vicina e pratica, ma scegliendo sempre un dermatologo venereologo

per approfondire oltre ai tanti articoli di medicitalia.it che vi ho inviato al leggere:

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=33

ancora saluti