Utente 178XXX
Gentili dottori, sono una ragazza di 25 anni e poco meno di un mese fa mi sono ritrovata delle macchie ovali su alcune zone della braccia, sono andata dal dermatologo che mi ha diagnosticato la pitiriasi rosea di Gibert, mi ha dato una crema cortisonica da mettere sulle macchie ma poi non si è dilungato per niente sulla spiegazione di questa malattia... mi ha solo detto che è contagiosa e che dura sei mesi... quando sono tornata a casa ho letto qualcosa su internet ma ho trovato tutti pareri dicordanti: chi dice che sia contagiosa, chi no, chi dice che non si deve applicare nulla e che le creme al cortisone peggiorano la malattia e chi dice di applicare solo creme idratanti... sinceramente di questa pitiriasi non ho capito un bel nulla... stamattina mi è comparsa una chiazza dietro il collo, per ora ne ho 5, in questi giorni potrei anche peggiorare fino a ricoprirmi? Le macchie arriveranno anche al viso? Cosa posso fare per il prurito? Non mi dà tregua... e poi è contagiosa o no? Insomma... vorrei saperne di più, e soprattutto: questa crema al cortisone devo metterla?
Grazie sin da ora per la risposta, cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, la pitiriasi rosea è una patologia la cui eziologia non è ancora ben nota, ma si presume sia dovuta ad un'infezione ad opera di virus herpetici (di tipo 6 o 7). Solitamente colpisce il tronco e la radice degli arti, risparmiando il volto (nelle forme tipiche). Esordisce di solito con una chiazza madre che viene seguita da una serie di elementi di diametro più piccolo che si dispongono lungo le linee di clivaggio della cute ( a baldacchino). Solitamente ha una durata di alcune settimane circa un mese e mezzo e non vi è una vera e propria terapia, ma soltanto presidi in grado di attenuare i sintomi. Sono descritte risposte incostanti a farmaci antierpetici per via sistemica o ad antibiotici tipo i macrolidi. Il cortisone può essere applicato, ma è in grado di attenuare l'eritema o il prurito, ma non di risolvere il quadro clinico.
La patologia ha una bassissima contagiosità e sono descritte piccole epidemie familiari.
Per quanto concerne la sua situazione, senza valutare il suo quadro clinico non è possibile stabilire l'iter terapeutico; se ha questi dubbi si rivolta al suo dermatologo per rivalutare la terapia che le è già stata prescritta.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
mi scusi se torno a disturbarla ma vorrei un parere. Dopo circa un mese dalla visita dermatologica, in cui mi è stata diagnosticata la pitiriasi rosea di Gibert, oltre a quelle macchie sulle braccia, me ne sono uscite altre sul dorso e dietro il collo, ma la cosa strana è che dopo un paio di ore scomparivano del tutto...
Durante questo mese ho applicato il clobesol datomi dal dermatologo e anche le macchie sulla braccia si sono tolte per cui avevo smesso di applicare la pomata e circa due giorni dopo sono ritornata a controllo completamente pulita. Al terzo giorno senza clobesol, sulle braccia, allo stesso posto dove prima avevo le macchie, si è arrossata di nuovo la pelle e mi sono ritornate le macchie che stavolta si sono allargate molto rispetto a come erano e si è formata una crosticina sopra (sono bianche all'interno e rosse desquamate tutto intorno...). Ho telefonato il mio medico che mi ha detto di continuare con il clobesol perchè probabilmente il virus non si è tolto del tutto, così stesso ieri ho riapplicato la pomata; le macchie si sono schiarite ma non tolte e da un pò ho notato la comparsa di una macchia sulla coscia destra e due sull'anca destra...
Vorrei sapere se tutto questo è normale; come mai prima le macchie apparivano e poi sparivano? E' tipico della malattia? E perchè questa reazione la sto avendo a un mese dalle prime macchie, quando in genere è proprio in un mese che si guarisce?
La ringrazio per la cortese attenzione e per la sua gentilezza, distinti saluti.