Utente 134XXX
Gentili Dottori,sono una donna che ha contratto l’epatite c, tipo B1, con una trasfusione negli anni’80. Ho fatto la cura con Interferone e Ribavirina per un anno e l’esito dell’esame HCV RNA quantitativo dopo 2 mesi è risultato negativo.
Le mie domande sono:
1) Se l’esito dell’hcv rna rimanesse negativo anche dopo 6 mesi dall’interruzione dell’interferone, posso avere rapporti sessuali (anche orali) col mio compagno senza la preoccupazione di poterlo contagiare ? Temo che le secrezioni vaginali possano contenere il virus. La mia paura è quella di contagiarlo anche solo con un bacio profondo nell’ ipotesi che io avessi sanguinamenti gengivali e lui avesse lesioni linguali.
2) Semplicemente, Vi chiedo se il mio sangue può contagiare un’ altra persona anche se l’hcv rna è negativo dopo 6 mesi dall’interruzione della cura con l’ interferone.
Spero di essere stata chiara, grazie per la cortese attenzione e buon lavoro
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
se il test HCV-rna quantitativo è negativo, non è possibile l'infezione.
Cordiali saluti.