Utente 149XXX
Buongiorno gentili dott. circa 3 anni ho notato una sporgenza dell' osso ,tondeggiante, alla mandibola inferiore sx il dentista consultato mi ha rassicurato che non era riferibile ad infiammazioni e non mi dovevo preccupare , a distanza di tempo ho notato che si è ingrandita e talvolta non sempre è un pò dolente. Faccio presente che anni fà ho fatto dei trattamenti con aghi per eliminare dei peli superflui al mento. cosa potrebbe essere?Devo seguire delle indagini?Grazie .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
se esiste una cistii ossea e sta anche aumentando di volume chiaramente oltre a fare diagnosi accurata con indagine radiologica volumetrica va trattata chirurgicamente
si affidi ad un collega esperto in chirururgia che valuti al meglio la situazione
nessuna correlazione invece con quanto fatto anni fa
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Solitamente in questi casi una banale radiografia panoramica (OPT) è sufficiente per fare la diagnosi . Se confermata come ha detto il collega va asportata chirurgicamente.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
grazie della risposta volevo capire se l'asportazione chirurgica è necessaria o è possibile rimandarla nel caso di un ingrossamento ulteriore solo per un fatto estetico.grazie di cuore.
[#4] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Gentili dottori ho eseguito la radiografia delle arcate dentarie , questo il referto : carie di 27 piccola esostosi in corrispondenza della sinfisi mentoniera a sinistra . Potreste per cortesia spiegarmi di cosa si tratta e cosa dovrei fare?Grazie .
[#5] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Se si tratta di esostosi non è necessario intervenire, ma lo si può fare se questa determina fastidio locale. L'eventuale asportazione consentirebbe anche l'esame istologico per confermare la diagnosi.
Se così localizzata anche l'intervento sarà relativamente banale e veloce.
Cordiali saluti