Utente 245XXX
Buongiorno a tutti, scrivo in merito a un problema insorto dopo un'operazione di frenulotomia.
Il frenulo breve mi è stato diagnosticato dopo una lesione parziale che mi ha portato a rapporti dolorosi, con numerosi episodi di sanguinamenti eccessivi.
Prima di questo episodio non ho mai avuto problemi di natura sessuale, i miei rapporti duravano dai 40 minuti all'ora...
Dopo la lesione sono arrivato alla decisione di operarmi, sperando che quantomeno i problemi relativi all'accorciamento del frenulo si sarebbero risolti.
L'operazione è stata svolta a settembre, e dopo un mesetto circa, caduti i punti, ho ripreso l'attività sessuale; i problemi riguardanti il frenulo erano finalmente risolti e non avevo più dolori di sorta.
Purtroppo risolto un problema, se n'è presentato subito un altro.
Sono ormai passati quasi 4 mesi, e i miei tempi si sono accorciati in maniera drastica, come se la zona del frenulo(Ormai privata del frenulo) fosse caratterizzata da una sensibilità che prima non avevo mai provato. Ho provato a documentarmi, ma ovunque leggessi non ho mai trovato nulla che riguardasse una possibile sensibilizzazione del glande; al contrario, sembra che la frenulotomia riduca la sensibilità...
Non riesco proprio a capire quale possa essere la causa di una riduzione così drastica delle tempistiche sessuali.
Sarei felice se qualcuno potesse darmi un parere, visto che non mi è ancora capitato di riscontrare un caso simile ricercando nella rete.
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

il parere della rete è molto opinabile, per fortuna!!

semplicemente la stessa malattia in due soggetti diversi farebbe sempre due malattie distinte!

perciiò nel suo caso , la presenza di tempistiche eiaculatorie accorciate va comunque sempre ricercata in eventuali alterazioni ormonali, variazioni delle frequenza della rapporti, e possono anche esser partner dipendenti.

percio è opportuno incontrare lo specialista andrologo di riferimento per cercare di capirci qualcosa.


cordialità
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per l'estrema tempestività della risposta.

Posso dirle che dalla lacerazione del frenulo(Immagino che i micro-taglietti sensibilizzassero drasticamente la zona) a 4 mesi dopo l'operazione, non sono riuscito ad avere rapporti soddisfacenti; i quali, più o meno, sono sempre avvenuti sempre con la stessa cadenza.

Sicuramente consulterò l'andrologo, come lei consiglia, ma un cambiamento così drastico inizia a far sentire il suo peso, e quindi speravo di capirci qualcosa in più.

Pensavo personalmente che l'inizio dei miei problemi dipendessero dalle alterazioni del frenulo, essendo concomitanti con esse.

Ad ogni modo grazie ancora.

Distinti saluti.