Utente 489XXX
Gentile dottore per quale motivo dopo esame estemporaneo intraoperatorio del linfonodo sentinella marcato con colorante buluastro più altri 2 linfonodi negativa la ricerca di cellule neoplastiche.Dopo esame definitivo evidenza di micrometastsi(0,6mm)nel linfonodo sentinella mediante sezioni seriate.Indenni gli altri 2 linfonodi isolati, a che scopo procedere allo svuatemento?se col sentinella positivo si èsottoposto a chemia radioterapia e...le sarei grato se vorra darmi chiarimenti.Laringrazio e le porgo cordiali saluti,(un marito preoccupato ormai è gia fatto)
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A mio parere poichè le implicazioni prognostiche a lungo termine di micrometastasi non sono state ancora definite,al di fuori di uno studio randomizzato, le pazienti andrebbero trattate sempre con dissezione ascellare.

Le ragioni di tanta prudenza trovano conferma nella letteratura recentissima, poichè le pazienti ,in alcuni importanti studi, con Linfonodo sentinella micrometastatico presentavano metastasi in altri linfonodi nel circa il 20% dei casi.

vedi
http://www.senology.it/Editoriale_Catania.htm
[#2] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Gent.Dott.Catania,io leggo tanto tramite internet e non so se faccio bene,ma grazie a queste mie letture posso chidere tramito il vs sito dei consigli.Quello che io volevo sapere cosa cambia nella diagnosi per la cura avere solo il sentinella con mic.met.e avere 2-3 linfonodi infetti,serve per decidere che tipo di chemia deve essere fatta? ho letto che un dott.senoloco a una domanda perchè bisogna fare chemia col solo linfonodo sentinella positivo. Risposta non è vero che con il linfonodo sentinella positivo si riceve sempre chemioterapia:la prescrizione di chemioterapia dipende da molti fattori,tra i quali il numero di linfonodi ascellari positivi.Se è positivo solo il sentinella non c'è necessariamente chemioterapia da fare. La mia richiesta è solo per sapere per darmi la forza di vivere un pochino più tranquilla.cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'interessamento, nel Suo caso parziale, del Linfonodo sentinella è solo uno dei fattori prognostici presi in esame prima di programmare una eventuale terapia adiuvante.
[#4] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Grazie,cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dalla Sua descrizione non ho ancora capito se è stato già eseguito lo svuotamento ascellare o Le è stato solo prospettato.
Inoltre sarebbe importante conoscere le altre caratteristiche biologiche della malattia (recettori ormonali, indice di proliferazione, Ki 67, Her....ecc ecc)
[#6] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
sono stata operata di quadrantectomia il 3/3/2006 e lo svuotamento ascellare esequito 30 marzo 2006. Diagnosi istologica del 24 /3 2006.Carcinoma duttale infiltrante moderatamente differenziato della mammella con ampie aree di necrosi.Presenza di aree di carcinoma duttale in situ di tipo cribiforme e comedocarcinoma,(inferiore al 25% della massa neoplastica totale).Focale infiltrazione vascolare da parte della neoplasia.Metaplasia adiposa,aree di fibrosi e di resenzione chiururgica,il linfonodo ascellare e la fascia del grande pettorale. pT2 N1mi(sentinella)G2 GR nucleare III (ESTR NEG) (PROG NEG) (cerB2 3+) (Li67 POS 40%. (La terapia praticata fec n:6) (1 ogni 21 giorni) (28+5 sedute di radioterapia) (herceptin ogni 21 giorni per 1 anno terminato il 14 dicembre 2007.Grazie per la sua gentilezza.Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La radioterapia l'ha eseguita a completamento di un intervento conservativo, mentre la chemioterapia non tanto per la micrometastasi
al linfonodo sentinella, ma per la presenza di altri fattori prognostici sfavorevoli (Recettori ormonali negativi,G 2-3, Ki 67 > 20 %...) e l'Herceptin per il CerB2 3+....

[#8] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
E adesso cosa mi aspetta? grazie
[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Avevo pensato ad un intervento recentissimo ed invece sono trascorsi ben 2 anni libera da malattia.

Questa già mi sembra una risposta, l'unica che si può dare
associata all'invito di continuare a coltivare un cauto ottimismo.

Cauto nel senso che i controlli programmati sono indispensabili.
[#10] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Ieri ho fatto rx al torace, oggi farò l'elettrocardiogramma e ego cardiogramma,ecografia addome inferiore e superiore, il 18 analisi del sangue + marcatori, il 22 visita oncologico.La terrò informato,è vero che la chemio risponde meglio per le persone con CerB2 3+,e che l'herceptin dovrebbe diminuire del 70/80% la ripresa della malattia, GRAZIE
[#11] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Per il dott.Catania ieri ho fatto rx al torace, oggi farò l'elettrocardiogramma e ego cardiogramma,ecografia addome inferiore e superiore, il 18 analisi del sangue + marcatori, il 22 visita oncologico.La terrò informato,è vero che la chemio risponde meglio per le persone con CerB2 3+,e che l'herceptin dovrebbe diminuire del 70/80% la ripresa della malattia, GRAZIE
[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Si !
[#13] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Per il DOTT.Catania il 21 febbraio sono stata al centro oncologo con gli esami (follow tutto negativo) devo ritornare a maggio con nuovi esami,scint.ossea,ecografia a entrambi i seni, mammografia bilaterale,e analisi con marcatori.Le analisi del sangue con marcatori ogni quanti mesi vanno ripetuti le porgo questa domanda perchè il mio oncologo li fa ripetere ogni tre mesi. I valori dei marcatori in questi 2 anni sono (ca 15-3 11.00) (cea 1.0),la ringrazio cordiali saluti
[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Seguirei il Suo oncologo , anche se mi sembra eccessivo un follow-up
dei marcatori ogni tre mesi, in considerazione anche del significato
aspecifico di questi ultimi, e solo perchè c'è una micrometastasi
nel linfonodo sentinella, mentre gli altri risultano negativi.
[#15] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Dott.Catania la ringrazioper la sua gentilezza,la terrò informata cordiali saluti.
[#16] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Per il Dott.Catania,solo per tenerla informata nel mese di ottobre sono andata al controllo lesito dei vari esami del (follow-up sono negativi per grazie di Dio.Ma ho tanta paura per la diagnosi della ecog.mammaria,(dal 2006 al 2008 ne ho fatto 4 dopo la seconda ecog consultai il chiururgo ghe mi ha operato mi consigliò una risonanza poiche io soffro di caustofobia mi consigliò di fare una ecog. col doppler risultato negativo.Mi può dare una sua valutazione su questa diagnosi (seno sx operato .Pregressa QUART a carico del QSE del seno sinistro con svuotamento ascellare omolaterale.A livello retrocicatriziale si apprezzano due aree di disomogeneità ecostrutturale una di circa 2,3 cm in sede mediale,con diverse aree aneodiche contestuale di circa 1'8 mm con raccolta verosimilmente sierora contestuale di 10 mm,come da esiti cicatriziali.Utile valutazione clinica. Per valutazione clinica cè solo la risonanza magnetica nucleare? la ringrazio di cuore elisa.
[#17] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per valutazione clinica si intende la visita presso il chirurgo che l'ha operata.
[#18] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Gent.Dott.Catania la visita dal chiururgo che mi ha operata già l'ho fatta mi consigliò la risonanza magnetica poichè soffro di caustofobia mi consigliò una ecog.con ecodoppler, lecodoppler escluse infiltrazione vascolare.Mi trovo sempre con lo stesso dubbio,al posto della risonanza cè qualche altra indagine? grazie elisa
[#19] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Al posto della risonanza...c'è solo la risonanza.
Ma è il chirurgo che valutando il problema della claustrofobia deve decidere se questa sia strettamente indispensabile, se no che valutazione clinica avrebbe fatto ?
[#20] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Per il Dott.Catania
buongiorno sono elisa la informo che ho fatto gli esami di controllo aprile 2009












Gent.Dott.Catania.
Sono elisa ,aprile 2009 ho fatto gli esami follow up tutti negativi ma il referto della mammografia dice (esiti di quart qse sin. con visibilità di un cluster di microcalcificazioni lineariformi e granulari sottocicicatriziali;la loro morfologia pur verosimilmente benigna,in considerazione della nuova presentazione assenti nell'esame del 19/04/2008 si consiglia la valutazione microistologica.
L'oncologo che mi seque nei controlli mi ha consigliato di andare dal chiururgo cosa che ho fatto ,il chiururgo senoloco che mi controlla ogni sei mesi mi ha detto di non preoccuparmi perchè quest granuli sottocicatriziali sono visibili anche nell'ecografia mammaria e che al prossimo controllo mi farà fare una mammografia un pò più ingrandità per vedere meglio mi ha tranquillizzata per il momento non'è opportuno fare un esame istologico.Sarei molto contenta se lei e anche altri Dottori del forum mi date una vs valutazione,ho piena fiducia del mio chiururco ma avere un vs giudizio mi fa tanto tanto piacere.Saluti Elisabetta GRAZIE

















[#21] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che a questo punto è impossibile aggiungere ulteriori contributi tramite Internet.
[#22] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
GRAZIE
[#23] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Intendevo dire che per potersi esprimere sarebbe indispensabile consultare realmente il materiale strumentale che invece è stato visionato dall'oncologo.
[#24] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Dott.Catania ero sicuro che lei mi avesse data un risposta più facile da capire per la mia poca cultura.
Capisco se ho detto che ho piena fiducia del mio chiururgo perchè ho chiesto un consiglio anche a lei che è stato sempre gentile premuroso nel rispondere alle nostre richieste.
Credo che lei si immaggina cosa si prova quanto si avvicina il mese dei controlli e quanto si legge un risultato non del tutto negativo la prima cosa ci si rivolge al medico di base che è il più raggiungibile,poi si prenota la visita dall'oncologo come minimo ci vogliono 10 giorni,l'oncologo legge i risultati dei vari esami e ti rimanda a fare nuovi accertamenti.
Ma prima di fare nuovi accertamenti ci si rivolge al propio chiururgo che ti controlla ogni 6 mesi e anche qui ci vogliono 10 giorni nel frattempo non si vive più.
ANCORA GRAZIE PER LA SUA CHIAREZZA.