Utente 246XXX
Salve,
vorrei sottoporre alla vostra cortese attenzione il caso di mia mamma di 65 anni.
Ricoverata dal 13/3 al 22/3 per necrosi retinica acuta, con positività ad Herpes Virus di tipo 1 all'occhio ds riscontrato per paracentesi e trattata con antivirale infusionale. Terapia domiciliare: talavir 1000, deltacortene e cardirene.
Il 31/3 ha il distacco totale della retina, con conseguente perdita della vista. I medici consigliano l'intervento chirurgico di vitrectomia, precisando, però , che non potrà riacquistare la vista.
Premetto che 10 anni fa ha subito all'occhio sn il cerchiaggio per distacco di retina.
Vorrei sapere: qual è la vostra opinione in merito all'intervento e se vi sono delle tecniche o cure per poter migliorare la vista.
Ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la vitrectomia serve per evitare che il bulbo pian piano rimpicciolisca e vada in atrofia.
Se le hanno detto che non c'è più niente da fare vuol dire che la retina è completamente rovinata.

Probabilmente tra qualche anno sarà possibile ricreare una retina artificiale con le cellule staminali, proprio il mese scorso in USA è stata ricreata in laboratorio la prima retina da cellule staminali del sangue.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
la ringrazio per la sollecita risposta.
Sicuramente la retina è molto rovinata, in quanto , purtroppo, la diagnosi di necrosi da herpes 1 è stata fatta molto tardi, dopo circa 1 mese e mezzo dall'esordio dell' annebbiamento della vista.
Com'è possibile che dalle analisi del sangue non si ha positività all'herpes, risultata , invece,dalla paracentesi?
Lei consiglia in ogni caso di effettuare l'intervento, vero?
Poi non resta che aspettare fiduciosi i progressi della ricerca; ho sentito parlare anche di retina artificiale, che possibilità ci sono al riguardo?
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Assolutamente si, segua il consiglio di chi l'ha in cura.

Come le ho detto i progressi ci sono, guardi l'articolo nel mio blog su questo sito:

http://www.medicitalia.it/carlo.orione/news/2040/Costruita-una-forma-primitiva-di-retina-con-staminali

Cordialmente