Utente 247XXX
Ho 45 anni, da due settimane ho subito un intervento per la rimozione della cataratta. Sembra una cataratta molto profonda e molto "dura". Nelle visite precedenti l'intervento mi era stato detto che probabilmente avrei buttato anche gli occhiali da lettura, che già usavo raramente, mai è stato annunciato l'utilizzo di eventuale lente per miopia.
Il mio occhio sinistro ora vede come se avessi sempre all'interno una goccia d'acqua che non mi permette di mettere a fuoco perfettamente, ho iniziato ad usare un occhiale da miope da una diottria. (non conosco il termine preciso). Insomma, prima di essere operata mi mancavano 5 diottrie (non so di cosa), ma a parte un po' appannato vedevo benissimo, guidavo e facevo tutte le mie cose normalmente. Dopo un giorno mi dice che c'è una diottria di astigmatismo (destinata a sparire perchè causata dalla cicatrice) e una di miopia (destinata a ridursi).. qui mi cade il mondo addosso perchè mi dice che sarò destinata ad usare PER SEMPRE degli occhiali per vedere da lontano: (questo non era assolutamente previsto), ma mi dice di aspettare, che è presto per valutare con precisione il problema. Torno dopo una settimana perchè non sono tranquilla, mi dice che l'astigmatismo sta scomparendo, mi conferma 1 grado di miopia, mi fa la lente perchè ci esco di testa, ma non sono tranquilla. Per niente, mi viene da piangere continuamente perchè non posso assolutamente vivere come prima. Ieri ho messo gli occhiali per vedere da lontano, che comunque non mi fanno vedere bene, li levo e metto quelli da vicino ogni volta che devo leggere qualsiasi cosa, e quando devo vedere a mezzo metro?? li tutto ondeggia, mi viene la tremarella perchè tutto attorno a me non è limpido e ondeggia. Mi viene come una vibrazione dentro e mi viene la nausea.
Ovviamente soffrendo di mal di testa ho mal di testa da giorni e sono terrorizzata di non tornare più come prima.
Sono assolutamente pentita di essermi fatta togliere la cataratta, mi chiedo perchè per una sola diottria ho tutti questi scompensi e prima con 5 gradi di vista in meno vivevo tranquillamente.
Mi chiedo quanto ci vorrà ancora per avere una guarigione completa ed eventualmente rivolgermi a qualche altro specialista per un consulto.
A tutt'oggi non so bene che cristallino mi è stato messo perchè non mi hanno dato il cartellino, ma il mio oculista me lo procura quanto prima. Mi ha detto che non è stato possibile fare un calcolo preciso con la biometria da contatto perchè la cataratta era troppo profonda. Ci sta tutto, ma perchè non mi ha parlato prima di questa eventualità? quanto meno avrei scelto un altro periodo per trovarmi con questo disagio.
Sono veramente triste di tutto questo e non trovo pace tra tutte le domande e risposte che cerco di darmi.
In buona sostanza vi chiedo quando potrò rivolgermi ad un altro medico per aver un quadro più preciso della mia situazione ed eventualmente valutare altre soluzioni?
Cordiali saluti..
Angy
[#1] dopo  
Dr. Antonio Spinelli
24% attività
0% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Mi scusi signora ma non ho capito molto bene.....ma l'altro occhio e' rimasto miope di 5 diottrie? E quello operato prima era miope anche?
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi, non rileggendo non mi sono resa conto di non essere stata chiara. l'occhio destro,quello sano, ha 10 decimi, non ha nessun tipo di problema e momentaneamente non presenta nemmeno cenni di cataratta.
L'occhio operato, il sinistro è quello che con la cataratta vedeva solo per 5 decimi, (non so che problema avesse se non la cataratta), ora, tolta la cataratta è miope di una diottria.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Spinelli
24% attività
0% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Signora il problema attuale da quello che ho capito e' che lei per una vita non e' stata abituata all' uso di occhiali in quanto emmetrope( vedeva bene 10/10) ......adesso purtroppo dopo della cataratta e' miope di una diottria dall' occhio operato e non essendo abituata non riesce a vedere con gli occhiali.....inoltre togliendo la cataratta non puo' piu utilizzare il suo cristallino naturale e perciò non puo' piu' mettere a fuoco gli oggetti da vicino (33cm circa) sfruttando quelli che sono i fisiologici meccanismi dell' accomodazione.
Cosa puo' fare? Aspettare intanto che trascorra un mese dall' intervento e che completi la guarigione dell' occhio......dopodiché per quanto riguarda la visione da vicino dovra' utilizzare una lente per sempre( e questo il chirurgo lo avrebbe dovuto spiegare prima dell' intervento oppure le avrebbe dovuto impiantare un cristallino artificiale multi focale )....da lontano invece se lei non riesce proprio a sopportare la lente da miopia di 1 diottria puo' decidere se effettuare un intervento laser per correggere questo lieve difetto....oppure il chirurgo potrebbe decidere di effettuare un altro intervento di sostituzione del cristallino che ha adesso ,con uno di potere piu' giusto.....le voglio ricordare pero' che quest' ultimo e' un intervento un po' piu delicato.....
Buona giornata...ps tutto questo discorso vale solo se il problema iniziale era solo di cataratta .....si faccia pero' controllare il fondo dell ' occhio per vedere che sia tutto normale
[#4] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Gent.mo Dott. Spinelli,
In realtà il mio oculista mi aveva detto che avrei buttato gli occhiali anche per la lettura, (li usavo ultimamente e raramente), ma questo non è un problema, a 45 anni è un po' il destino di tutti arrivare alla presbiopia. Anche il mio medico ha detto che non ci pensa nemmeno ad impiantare un nuovo cristallino, ma che piuttosto è meglio la correzione laser della miopia.
Al di là di quanto accadrà, quello che vorrei sapere se tutto ciò è normale. Se non era possibile calcolarlo prima ed avvisarmi.
La cosa buffa è che ad esempio al pc, come in questo momento, non utilizzo gli occhiali di nessun tipo e dopo 5 minuti che sono ferma davanti allo schermo vedo quasi perfettamente. Grazie infinite per la risposta velocissima e precisa.
[#5] dopo  
Dr. Antonio Spinelli
24% attività
0% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
cara signora le è rimasta una miopia come dice lei di una diottria che non le permette di vedere bene da vicino(33 cm circa) ,mentre le permette di vedere bene dalla media distanza(50 cm circa)... e non le permette di vedere bene da lontano(3 metri circa)quindi non è buffa come cosa ma è normale...rientra in un discordo di ottica....... mentre per quanto riguarda il calcolo pre operatorio al dire il vero ci può essere a voltre un errore di 0,50 in media nel calcolo della lente da impiantare anche se ormai con i nuovi strumenti diventa sempre più difficile,però si può verificare.
buona giornata
[#6] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
oggi ho deciso!!!! vista la depressione che rischio mi crolli addosso (mai accaduto nemmeno dovendo affrontare drammi ben più grandi di una miopia), di truccarmi.. dopo due settimane ho deciso di poterlo fare, almeno riesco a guardarmi allo specchio ho pensato.. ovviamente nessun problema per la distanza trucco (ho le specchio che ingrandisce) ma la distanza di un metro per pettinarmi ahimè non è gestibile nè con gli occhiali da vicino ovviamente, nè quelli da lontano.. non mi resta che aspettare un mese.. non ho idea che accadrà alla mia vista.. so solo che non mi è chiaro perchè con la cataratta che mi toglieva 5 decimi riuscivo a fare tutto e ora è un disastro qualsiasi cosa io decida di fare. A tavola non vedo quello che ho nel piatto, non vedo bene le persone a tavola con me e tutto intorno ondeggia il mondo. Grazie cmq. Lei è estremamente gentile e paziente!! Ora provo a guidare.. in fondo devo ricominciare a vivere. sono sempre andata a mille, da due settimane vado forse a 10.. non ce la faccio più. Grazie ancora..