Utente 248XXX
Buon giorno ,
pubblico qui di seguito l'esito della mia spermiolcoltura e urinocoltura:

urinocoltura: negativo
urine:mycoplasmi primo mitto: ureaplasma urealycticum 10 000 ufc
urine: ricerca chlamydia pcr: negativo
liquido seminale: colturale: positivo

germe identificato microorganismo: streptococcus agalactiae (straga) carica +++

liquido seminale : mycroplasma: negativo
liquido seminale chlamydia pcr: negativo

ho fatto questi test in quanto da tempo avevo prurito sia ad un testicolo che al pene, ora è diventato solo testicoli, sono preoccupato e vorrei capire che terapia devo adottare, vedrò l'andrologo il nove maggio, volevo sapere cosa mi devo aspettare.
Grazie per l'attenzione, coridiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dai dati riportati sembra esserci una infezione da uireaplasma e da streptococco che andranno curati con il principio attivo specifico identificato dall'antibiogramma che mi auguro sia stato eseguito. Si affidi alle cure dello specialista e si astenga dai rapporti sex oppure usi sempre il profilattico in attesa di una negativizzazione dell'esame.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la pronta risposta, temo non sia stato eseguito perchè questo è tutto ciò che ho come referto.
E' l'ennesima conferma che l'andrologo al quale mi sono rivolto non era molto competente. Le chiedo cortesemente solo se può spiegarmi cosa comportano queste infezioni, quali sono i rischi e quanto è grave la situazione considerando la carica batterica a 10 000 ufc, e carica +++ per la spermiocolutra.
e ultimo quesito, come si contraggono questi batteri
Coridiali saluti e grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

L'ureaplasma può essere trasmesso sia attraverso rapporti sessuali vaginali, anali o orali detrminando nell'uomo uretriti, prostatiti, orchiti ecc.. La terapia si basa sull'uso di tetracicline oppure di doxiciclina e comunque senta almeno il suo medico di base per impostare la giusta terapia.

Un cordiale saluto