Utente 130XXX
salve sono una donna di 50 anni ,e da alcuni anni hanno scoperto questa connettivite anche se io soffro di dolori da quando avevo 22anni ,anche se non in questo modo ,la dottoressa reumatologa mi ha prescritto plaquenil 200mg.2volte al giorno e anche un po di cortisone flantadin 6mg,che non prendo senpre ma quando non posso stare x i forti dolori.mi ha diagnosticato anche un po di artrosi all anca,e mialgie ,comunque sto un po meglio con il cortisone ma..mi fa ingrassare anche perche o problemi di un nodulo alla tiroide,e poi con l arrivo della menopausa ingrasso a vista do occhio.da un mese faccio una veloce passeggiata ,tutti i giorni ,sono 5km.ci sto un ora.ma io ci sono giorni che sno distrutta dai dolori ,ma forse è troppo ? ma fa bene l attivita fisica? e se non prendo il cortisone cosa posso fare? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve, credo che nel suo caso sia utile iniziare una terapia immunologica volta ad evitare di fare il cortisone.
Non so se lei ha fatto tutti test immunologici tali da considerare la sua connettivite indifferenziata, ma a 50 anni è utile tenere in conto di fare altre terapie in aggiunta alle precedenti.
Tuttavia il deflazacort al dosaggio di 6 mg è una terapia minima e le controindicazioni del cortisone sono sempre le stesse(ritenzione idrica, osteoporosi ecc); fare attività fisica fa sempre bene.