Utente 102XXX
Salve dottore.
Sono un ragazzo di 24 anni e da un po' di settimane ho un problema.
Dopo una giornata di camminate e via dicendo (che faccio spesso) la notte, rientrato a casa, dopo una masturbazione ho iniziato a sentire un fastidio nella zona dell'inguine destro, che mi pareva legarsi al testicolo destro. La notte ho dormito poco per questo fastidio e i giorni seguenti sembrava avere degli alti e bassi, a momenti c'era e a momenti no. La settimana seguente sono andato dal medico il quale mi ha detto che poteva essere uno stiramento a qualche muscolo, di evitare gli sforzi e di evitare di pensarci (dato che lui conosce la mia ansia e quanto io mi preoccupi per ogni minima cosa - a causa della mia ansia ho passato moltissimi controlli a causa del cuore, reni, testa, occhi ecc, tutti di esito negativo).

Fatto sta che in queste settimane il fastidio non è cessato, anzi, è arrivato anche alla controparte sinistra. Oggi avevo fastidio alla base del pene a sinistra (penso nella zona del dotto deferente) e mi sono recato nuovamente dal mio medico, il quale mi ha detto di prendere "VasoStar" per un mese per vedere se migliora e che potrebbe essere un varicocele.

In queste settimane io mi sono documentato parecchio in internet e naturalmente la mia ansia è cresciuta tantissimo, tanto da evitare di andare all'università e uscire con gli amici. Ho visto di tutto, dal varicocele, torsione, prostatiti fino al tumore.
Ci tengo a precisare che non ho problemi di erezione, eiaculazione, minzione e che queste attività non mi fanno assolutamente male. In passato ho sofferto di calcoli renali.

Guardandomi allo specchio i testicoli non risultano gonfi, però noto che il sinistro è più in basso del destro (l'ho sempre notato) e che il destro stesso si trova più avanti rispetto al sinistro (non ci avevo mai fatto caso). Se palpo i testicoli o li sollevo essi non mi fanno male, o meglio, alcune volte mi capita mi dia fastidio il dotto deferente che passa vicino al pene, ma il testicolo in sè non mi fà male se toccato, solo fastidio. Oltretutto non potrei definirlo dolore perchè è più che altro dolorino fastidioso e può succedere che non lo ho per ore e a volte lo ho alcuni minuti (se mi distraggo non lo ho proprio e come ci ripenso arriva!), oppure alcune volte se guido o come cammino.

Vorrei chiederLe se è possibile che sia legato alla mia somatizzazione dell'ansia (dato che ho somatizzato in parecchi modi come extrasistoli, mal di stomaco, mal di testa, appannaggio della vista etc essendo decisamente ipocondriaco).
Inoltre ho paura che mi si sia "strappato" qualche dotto deferente (ho paura siano così fragili?).
E' possibile che siano problemi legati agli adduttori/altri muscoli adiacenti?

Da domani inizierò la cura col VasoStar e se insisterà consulterò uno specialista (spero di no!)

Grazie per la pazienza, buona serata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,per non allenare ulteriormente la Sua fantasia,Le dico subito che,se avesse un problema "serio" ai testicoli,non porrebbe,in alcun modo,avere rapporti sessuali,che,come può immaginare,rappresentano un "trauma piacevole" per i testicoli...
Spesso l'emiscroto sinistro è maggiormente "pendente" del controlaterale e,in alcuna maniera,il deferente,o qualsiasi struttura endoscrotale può "strapparsi" sia volontariamente,che involontariamente.Infine,l'approfitti per consultare un andrologo ed eseguire,eventualmente,un ecocolordoppler scrotale e,principalmente,uno spermiogramma.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio per la rassicurazione. Quindi un problema serio mi impedirebbe anche la masturbazione stessa?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...magari la masturbazione no,ma il coito certamente.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Effettivamente l'altra settimana ho avuto un rapporto ma non fino all'eiaculazione (non legato a dolori ma per lo più ad una telefonata che ci ha fatto cessare tale attività), e non ho avuto dolori in alcun modo.

Ho pensato che magari mi sto "infiammando" i testicoli a furia di toccarli spesso.. comunque ho preso il VasoStar e vediamo un po' se fa effetto. Oggi ho meno il fastidio, ma se ci penso mi sento tipo piccoli spasmi nei dotti deferenti (destro o sinistro che sia) e se mi tocco all'inizio mi dà fastidio, poi il fastidio passa.

Attenderò per vedere se la situazione varia..
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...tranquillo.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Salve, in questi 2 giorni il fastidio mi è calato moltissimo, complice anche la distrazione causa esami universitari. Sento un piccolo fastidio se mi tocco (o se faccio alcuni movimenti) solo sopra il testicolo sinistro (non so se è nel dotto spermatico, anche perchè non mi dà sempre fastidio, ma solo alcune volte). Sto tentando di non pensarci e quando sono distratto non avverto nessun fastidio. Sto continuando la cura con VasoStar e in questi giorni sto prendendo "SpidiFen" per il mal di testa che mi prende in questo periodo.
Per ora tento di stare tranquillo, se dovesse continuare la prossima settimana vedrò come agire. Vi terrò informati. Grazie infinite!
[#7] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Il fastidio, dopo un mese e dopo alcuni giorni di Antinfiammatorio è sparito completamente!
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...bene così!Cordialità.