Utente 252XXX
buongiorno,
vorrei illustrarVi il mio problema ed eventualmente ricevere informazioni e rassicurazioni. Lunedì 14 mi sono recata presso il 'mio' dentista per l'estrazione del dente del giudizio inferiore destro semi-incluso. L'intervento è durato pochi minuti e si è risolto positivamente, il dottore mi ha messo 2 punti non riassorbibili (di colore nero se non sbaglio) e con molte raccomandazioni mi ha mandata a casa una quarantina di minuti dopo l'estrazione. Una volta a casa ho seguito scrupolosamente i consigli del medico, ho applicato il ghiaccio, preso il synflex 550 e verso sera ho mangiato un po' di gelato. Il secondo giorno sembrava andare meglio,non avevo nè gonfiore nè sanguinamenti; il dolore era intenso ma si risolveva con il synflex. Ho iniziato anche la terapia antibiotica (augmentin 2 volte al giorno) così come mi aveva prescritto il dentista. Il terzo giorno peggiora la situazione, il dolore si fa insopportabile nonostante l'antidolorifico e i punti 'tirano' così mi reco presso lo studio per chidere cosa fare e se potevo togliere i punti che mi facevano impazzire. Mi riceve un altro dottore perchè il 'mio' era impegnato che mi dice che i punti non centravano niente con le sensazioni che gli avevo descritto che me li avrebbe potuti rimuovere ma era meglio aspettare lunedì 21. La sera, mentre effettuavo la pulizia del sito con una specie di siringa datami dal dentista riempita a metà con dentosan 0.20 e acqua ossigenata si è staccato un punto e il dolore è diventano terribile arrivando a tutto il lato destro del viso, orecchio, tempia e gola. Oggi è sabato e ancora prendo due volte al giorno il synflex altrimenti non riesco neanche a parlare. Premetto che due anni fa ho subito un intervento di innesto della gengiva e avevo in tre zone diverse un totale di 10 punti ma che non ho sofferto tanto come questa settimana. Credevo che l'estrazione sarebbe stata una passeggiata in confronto!! E' normale tutto questo dolore? ho paura che sia in corso una qualche infezione o che durante l'intervento sia stato lesionato un nervo. E' da lunedì che non riesco a mangiare, dormire, ridere.. mi sento molto depressa e intossicata dalle medicine che però valuto essenziali per non provare dolore.. quanto durerà questa situazione? il dentista mi aveva detto 3 o 4 giorni al massimo ma senbra non passare mai... vi ringrazio per aver letto questo lungo sfogo e spero nei Vostri preziosi consigli.
grazie
Denise
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
una delle più fastidiose complicanze di un'estrazione dentaria e soprattutto di un ottavo è l'aveolite post-estrattiva, che potrà approfondire leggendo questo articolo.
http://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/304-alveolite-post-estrattiva-secca.html

Le consiglio di sospendere l'uso dell'acqua ossigenata, che, se ha usato costantemente dopo l'estrazione come medicazione, potrebbe aver interferito con la formazione del coagulo, e che adesso non può che irritare l'osso esposto.
E' importante che nell'alveolo residuo, ora che si è verificato anche il distacco di un punto di sutura, non si accumulino residui alimentari, pertanto continui pure con cautela con i lavaggi, eventualmente prima con soluzione fisioloica sterile da acquistare in farmacia, poi con colluttorio alla clorexidina o anche uno spray sempre alla clorexidina.
Le medicazioni comunque è meglio che vengano effettuate dal medico in studio: di solito il quadro clinico si risolve in tempi brevi.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore, la ringrazio per la risposta. Ho letto l articolo ed in effetti il giorno dell estrazione ero indisposta e uso una terapia ormonale..comunque per ora sembra andare un pochino meglio ma non voglio dirlo troppo forte.. domani dopo la rimozione dei punti mi sentirò più tranquilla. Grazie ancora