Utente 119XXX
Buonasera, vorrei gentilmente sapere se esiste un sistema o una medicina alternativa per curare o alleviare l'ipcondria.
E' una malattia vera e prorpia e porta molta angoscia.
Io non ho mai avuto problemi del genere fino a qualche anno fa quando mio padre ha cominciato ad avere diversi problemi di salute, (idrocefalo, 4 ischemie, 2 emorragie, polipectomia, cancro al seno, e mi fermo qui) da allora occupandomi sempre io di parlare con i medici e di portarlo a tutti i controlli ho cominciato a pensare veramente di potermi ammalare ogni volta che sento parlare di malattie. Le penso tutte e cerco di controllarmi il più possibile e quando trovo qualcosina che non va diventa gigante e a volte non ci dormo nemmeno.
Esiste una forma di ipnosi o agopuntura o fiori di bach o qualsiasi altra cosa più naturale possibile per stare meglio?
Grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Gabriella La Rovere
28% attività
0% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Buongiorno. Se può farla sorridere, le dico che quando ero all'università pensavo di avere tutte le malattie che studiavo, arrivando addirittura a grattarmi dopo aver letto della scabbia. Non voglio sminuire la sua richiesta! Credo che sia normale questo comportamento dopo una serie di vicissitudini familiari quali quelle descritte. Credo che i fiori di Bach possano essere d'aiuto in situazioni d'ansia.
Le auguro una buona giornata
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2003
Buongiorno gentilissima dott.ssa La Rovere,
c'è riuscita a farmi sorridere e il fatto che questo comportamento possa essere normale mi rincuora, proverò con i fiori di bach ma prima dovrò cercare qualcuno che possa prescrivere quali sono adatti alla mia situazione.
Buona giornata anche a lei
[#3] dopo  
56448

Cancellato nel 2008
Lei, tra i pochi che afferiscono a questi consulti, non ha descritto altri sintomi se non l'ipocondria, che significa,in greco: "Ciò che sta sotto lo sterno".

Invero, i problemi cardiaci, da un punto di vista psicologico (chè non sembra aver di contra patologie che riguardino l'organo cuore e i vasi), rappresentano un problema cosmico.

Sotto lo sterno, poi, più giù, c'è l'addome, che in una donna è legato prevalentemente alla ricezione, anche alla procreazione.

Lei, con le malattie di suo padre, ha dovuto fare i conti con le realtà tristi della vita, col senso del limite, etc.

In passato, dica la verità, questi interrogativi se li era posti?

I fiori di Bach, consigliatili dalla gentile collega, vanno bene.

Quanto all'ipnosi, se questa la aiutasse a scavare nel profondo, potrebbe esserle utile.

L'agopuntura, nell'insieme, favorisce un deflusso linfatico di zone ed organi ingorgati, e quindi indirettamente porta un senso di benessere.

Invii qualche dato in più.