Utente 213XXX
Salve,
ho bisogno di alcuni chiarimenti.
Sono stata già dal dermatologo per farmi prescrivere la solita pomata al cortisone per curare una disidrosi interdigitale alle mani.
E vabbè, rispondo bene alla terapia, non è la prima volta che mi capitano queste odiose bollicine.

Posto che l'eziologia della malattia è pressocchè sconosciuta, in ogni caso la disidrosi è una scorretta sudorazione, se ho capito bene.

La mia domanda è: le creme idratanti per le mani (mi riferisco soprattutto alla prevenzione della malattia) sono da consigliare o, al contrario, aumentano la sudorazione e quindi peggiorano il problema?Oppure ostruiscono i pori e sono comunque da sconsigliare?Insomma quando fa caldo meglio non utlizzarle oppure
possono solo aiutare?Io non ho una pelle secca, diciamo che tendenzialmente le mani non sono mai asciuttissime.

Grazie, illuminatemi per favore!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente l'eczema disidrosico è una patologia cutanea ad andamento cronico-recidivante caratterizzata proprio da piccole vescicole pruriginose con localizzazione preferita alle dita delle mani e dei piedi. Premesso che le recidive sono stagionali (prevalentemente in primavera ed estate) può essere ritenuto un quadro clinico reattivo a diversi stimoli : da contatto, da agenti infettivi ( infezioni microbiche e/o micotiche in altre parti del corpo) ,da sostanze che agiscono per via internistica , da alimenti che contengono nichel in soggetti allergici al nichel etc. Pertanto la terapia si puo' effettuare solo dopo aver riconosciuto ed eventualmente eliminato l'agente responsabile. Perciò la invito a rivolgersi ad un ambulatorio dermatologico per identificare le possibili cause responsabili ed intraprendere la terapia più idonea. Cordiali saluti