Utente 253XXX
Salve a tutti.
Ho già scritto nella sezione Psicologia per avere un consulto sulla sfera sessuale.
Dunque, io non ho mai pensato di avere un problema fisico a livello sessuale. Ho erezioni normalissime ed anche frequenti. Il problema è che provo "poco piacere" nella stimolazione. Questa cosa mi ha sempre portato a tirarmi indietro dalle relazioni. Solo di recente sto cercando di approfondire un rapporto con una ragazza. Per ora siamo fermi al petting (anche se piuttosto spinto), anche perché entrambi non siamo mai andati oltre. Lei perché ci tiene alla sua "prima volta speciale", io perché non ho proprio il desiderio di farlo.
Sono stato da uno psicologo a cui ho chiesto un consulto. Mi ha detto che il problema poteva essere o un blocco emotivo o una questione di vero e proprio orientamento sessuale.
Prima di indagare ulteriormente su questioni psicologiche, però, vorrei togliermi il sospetto di avere un disturbo fisico.
Anche se il problema fosse "le donne non sono il tuo tipo", la mia insensibilità è comunque eccessiva. Tra le altre cose non sono un esperto navigato in fatto di sesso, quindi dovrebbe bastare davvero poco per eccitarmi e portarmi all'orgasmo.
Invece non sento nulla.
Se mi tocco da solo riesco ad avere l'orgasmo, ma mi servono almeno 15 minuti.
Faccio la premessa che sono una persona abbastanza sicura di sè e del proprio corpo. Sono parecchio carino, non ho problemi a piacere alle persone.
Anzi, tutti continuano a chiedersi com'è possibile che io sia sempre single.
Ammetto di aver temporeggiato perché comunque il mio sviluppo sessuale è stato un po' spostato nel tempo: ho sviluppato un po' dopo rispetto ai miei amici (ma non troppo). A livello psicologico ci sono comunque arrivato "tardi". Io fino a 19 anni ho pensato solo allo sport, ai miei hobby, alle mie passioni.
Quando mi sono reso conto che lo stimolo che aspettavo non arrivava, mi sono iniziato a preoccupare.
Ammetto di aver avuto, specialmente in passato, qualche forte dubbio sul mio orientamento. Attualmente, però, sto proprio perdendo l'interesse alla condivisione del mio corpo con altre persone.
La cosa strana è che però mi eccito molto spesso ed avrei voglia di avere un orgasmo anche più volte al giorno. Solo che mi limito, anche perché la masturbazione stufa e poi non ho tempo materiale!
Insomma, prima di andare da un sessuolo o da uno psicologo per capire se il problema è se mi preferisco la carne al pesce, vorrei capire se si tratta di patologia.
Considerando che l'erezione c'è ed è apparentemente sana, normale e duratura, escluderei problematiche legate alla conformazione fisica.
Vorrei fare i dosaggi ormonali. Avevo pensato a testosterone e prolattina, ma aspetto vostri consigli.

P.S. Sebbene rientrino nel range, ho i valori della tiroide un po' borderline. Mi hanno detto che c'è una tendenza all'ipotiroidismo. Il TSH è un po' alto, ma comunque entro i limiti.

Aspetto una vostra opinione, grazie.









Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

vedo che le sue informazioni sono corrette a livello endocrinologico ma, prima di fare esami un pò a caso, potrebbe essere utile sentire in diretta anche un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html .

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta, ho letto anche l'articolo del vostro sito.
Guardi, ho sempre pensato ad un blocco psicologico, ma con questa ragazza sto così a mio agio e così tranquillo che il fatto che il problema persista mi fa pensare seriamente di avere un problema ormonale.

Oggi ho iniziato ad informarmi per trovare un andrologo.

In ogni caso, se il problema fosse ormonale, basterebbe un farmaco per risolverlo?
Sembra fantascienza.
Sarebbe bello, anche se la cosa mi manderebbe in crisi esistenziale (pensare che l'amore si gestisce con una pasticca è decisamente poco romantico!).

P.S. Ho tralasciato di dire che sono vegetariano. Non credo che ciò possa avere un impatto così rilevante sulla sessualità, però. Del resto sono vegetariano da tre anni e mi porto dietro questo problema da quando ne avevo 13-14, per cui escluderei il fattore alimentare.

Comunque, dottor Beretta, la ringrazio molto per la risposta.
Vorrei davvero risolvere questo problema il prima possibile.
Non ne soffro molto, a dire il vero, perché comunque non avendo mai provato stimoli forti non ho un criterio di paragone. Però sono curioso, ecco.
Sono proprio curioso di sentire quello che sentite voi uomini sessualmente sani e definiti.

Insomma, almeno una volta nella vita un po' di passione la vorrei provare! Anche perchè sto così attento a curarmi, a restare sano e carino che è proprio un peccato non condividere i miei sforzi con qualcuno.

Grazie ancora.







[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

faccia la valutazione andrologica con le eventuali indagini ormonali che le verrano consigliate e poi ci risentiamo.

Tranquillo sul vegetariano, esperenza personale: figlio vegetariano senza problemi ormonali.


Ancora cordiali saluti.