Utente 175XXX
Salve cari dottori,
sono una ragazza di 24 anni e in questi mesi non sto vivendo in Italia, ma in una delle repubbliche baltiche. naturalmente le mie abitudini sono molto cambiate sia come alimentazione che come clima ecc,e soprattutto per gli orari un po' sballati del mio lavoro.
da un paio di mesi a questa parte avevo delle perdite giallastre un po' maleodoranti ma attendevo di tornare in Italia per fare una visita ginecologica. Sono tornata per qualche giorno e proprio in quel momento mi e' venuto il ciclo, quindi non ho potuto fare la visita.
a distanza di una decina di giorni neanche comincio ad avere un forte dolore all'altezza dei reni e della pancia.
sono stat in ospedale e mi hanno visitato, fatto analisi del sangue, urine, ecografia e visita ginecologica.
tutti i risultati nella norma tranne per quanto riguarda le urine, dove i valori sballati sono il valore di leucociti, cellule epiteliali, ( minore di 10) e il peso specifico.
ora non le ho alla mano, se vuol eposso riportargliele con precisione.
Mi hanno detto che ho un'infezione delle vie urinarie e mi hanno dato degli ovuli da prendere ogni notte e delle pillole di nome furamags x 5 giorni. Intanto pero' i miei dolori continuano e sto prendendo antinfiammatori. Vorrei un consiglio d avoi, perche' qui comunque i medici non parlano bene inglese ed e' un po' un problema intendersi a volte. mille grazie.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
a distanza è difficile distinguere un dolore (ad es. colico-viscerale che magari abbisogna di antispastici e/o di parete per il quale basterebbero gli antiinfiammatori).

Se il problema sta persistendo sarebbe opportuna una nuova visita diretta.

Saluti