Utente 169XXX
Salve, ho 26 anni e porto occhiali da quando ne avevo 14 (da 15 anche le lenti a contatto). Ho sempre portato molto (troppo ahimè...) le lenti e pochissimo gli occhiali, perchè non solo non mi piacciono ma non riesco neanche a vederci molto bene, pur avendo fatto controllare la gradazione da diversi ottici. Ultimamente mi trovo in una situazione difficile: portando le lenti anche poche ore al giorno, gli occhi mi si arrossano molto e bruciano (premetto che soffro anche di scarsa lacrimazione); ma con gli occhiali sforzo terribilmente la vista, tengo sempre gli occhi "strizzati" e cmq vedo molto male. Il mio optometrista ha scoperto che ho una deviazione dell'asse dell'occhio sinistro di circa 4° nonchè problemi di "fusione": mi ha consigliato qualche esercizio da fare, ma poichè il problema non è irrilevante mi ha consigliato di provare l'ortocheratologia, di cui si occupa da tanti anni. Oggi ho la prima visita durante la quale rivolgerò a lui stesso qualche domanda, ma nel frattempo vorrei sapere cosa ne pensano anche altri specialisti in materia, e capire se nel mio caso possono davvero essere utili, se la scarsa lacrimazione può darmi dei problemi. Sono miope (-4.25 occhio dx e -4.75 occhio sx) e anche leggermente astigmatica. Mi sono stati spiegati in maniera molto esaustiva sia i pro che i contro dei due tipi di interventi al laser e non sono intenzionata a sottopormici, quindi vorrei dei pareri inerenti all'ortocheratologia. Grazie mille!
[#1] dopo  
Dr. Caterina Cimino
24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Buona sera gentile utente. Se ha un problema di secchezza oculare e porta a lungo le lentine basterebbe provare ad usarle il minimo indispensabile e ad instillare delle lacrime artificiali (quelle che si possono utilizzare con la lente applicata sull'occhio vale a dire quelle senza conservanti). Si rivolga ad un medico oculista (lei ha parlato di optometrista che non è un medico). Lui saprà come consigliarla al meglio. Un saluto