Utente 219XXX
Gentili dottori,
sono attanagliato da un problema insopportabile,da quasi due mesi.
Da marzo circa,avverto una forte stanchezza e debolezza a cui non do peso,per un mese vado avanti,poi all'inizio di aprile inizio a non stare bene di stomaco,soffrendo di ernia iatale sono gia' abituato a eventuali aritmie tipo extrasistole dopo i pasti,ma stavolta la cosa si presenta in maniera molto violenta e traumatica e ripetitiva,piu che delle extrasistoli stavolta avverto delle forti palpitazioni quando sono a letto,soprattutto la mattina,non riesco a dormire piu' di 5 o 6 ore,sostanzialmente mi succede che inizio ad avvertire questo battito irregolare nel sonno e inizio a risvegliarmi ripetutamente,e se tento di dormirci sopra o ignorarlo,spesso ma non sempre culmina con un blocco del respiro,e conseguente risveglio traumatico con tachicardia,il tutto dura pochissimo circa 10 secondi ma è terribile,per risolverlo mi devo alzare,in quanto il disturbo si ripresenta appena riprendo il sonno,ma non bastano pochi minuti,mi devo alzare per ore prima di riuscire a dormire di nuovo,inoltre durante il giorno sono molto debole,specialmente dopo mangiato mi sento confuso e avverto queste palpitazioni,ma soprattutto ho una forte debolezza alle gambe.In questi due mesi pertanto sono sceso di 9kg,un dimagrimento non intenzionale..Con la convinzione che il problema di stomaco non possa avermi provocato tutto questo sono stato in pronto soccorso due volte dove mi hanno fatto oltre all'ecg le seguenti analisi:glicemia,azoto ureico,creatininemia,bilirubina tot e ind,amilasemia,sodiemia,potassiemia,calcemia,lattico deidrogenasi,cpk,got,ast,enzimi cardiaci,ves,ormoni tiroidei ed emocromo.Privatamente sono stato da due cardiologi,e ho fatto un holter.Nei vari elettrocardiogrammi a riposo si sono evidenziati quasi sempre questi aspetti:anomalie aspecifiche della ripolarizzazione ventricolare,e un qtc intorno a 430msec abbastanza lungo,e qrsd>105ms.Un altro ecg fatto in ps quando mi sentivo particolarmente male riportava quanto segue:contrazione ventricolare prematura,alterazione aspecifica dell onda t,e alterazione aspecifica della conduzione intraventricolare,sottolineando comunque che l'ecg era nei limiti,mentre un altro ecg fatto qualche giorno prima di mattina riportava:bav di 1 grado con p-r di 212ms.Durante l'holter solo un besv isolato,ma c'è da dire che quel giorno sono stato particolarmente bene,le analisi del sangue sono tutte buone tranne il potassio ai minimi e il sodio un po' alto,aggiungo che in passato a periodi ho avuto la pressione alta(quest'inverno era stabile sui 95/135)specialmente la minima,e adesso invece si è stabilizzata 120/80,anzi ultimamente è scesa a 110/70.L'ecocardiogramma fatto privatamente non ha evidenziato problemi di sorta ora volevo chiedervi se secondo voi sia giusto approfondire,sotto l'aspetto cardiologico e con quali esami(vorrei fare una cine rm),considerando che parallelamente sto facendo il possibile anche per il problema di stomaco.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L 'holter e gli esami che lei ha eseguito sono sostanzialmente normali, a parte una modesta extrasistoli. Una prova da sforzo sarebbe utile per confermare la benignità' di tali aritmie.
Per cio' che concerne la RM penso che sia il suo cardiologo eventualmente a prescrivergliela, se lo ritenesse opportuno.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore, la prova da sforzo ecg l'ho fatta circa 8 mesi fa' ed era tutto a posto, secondo lei è il caso di rifarla di nuovo? Nel frattempo ho rifatto un holter e il risultato è stato questo:ritmo sinusale con fc media 75 (min50-max116),non turbe del ritmo, pause patologiche o alterazioni significative del tratto st.Pero' alla voce eventi frequenza dipendenti ci sono: salve bradicardia:8 di cui la piu' lunga di 10 battiti alle 7:30,e freq min. 39 alle 05:53,battiti bradicardici:41.Dal grafico inoltre si nota proprio come tali battiti sono sporadici appena inizio a dormire e sempre piu' numerosi fino alle 8 di mattina in cui raggiungono il picco.Secondo voi devo approfondire visto che comunque non svolgo attivita' fisiche che giustificano queste frequenze cosi' basse? Quel giorno inoltre stavo abbastanza bene,ora spesso la mattina avverto le palpitazioni e mi si blocca il respiro nel sonno,con conseguente tachicardia il tutto dura poco circa 10 secondi, potrebbero essere queste fasi di bradicardia alla base di quesi blocchi del respiro seguiti da tachicardie compensatorie?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
il comportamento della sua frequenza è consona all eta'. si tranquillizzi. cecchini.